rotate-mobile
Attualità Vedelago / Via dei Morosini, 1

Inaugurata nelle ex scuole elementari di Albaredo la sede dell’associazione "Una contro tre"

Al taglio del nastro erano presenti il sindaco di Vedelago, Cristina Andretta, il vicesindaco Marco Perin, l’assessore Fabio Ceccato, il presidente del consiglio comunale, Daniele Soligo, il consigliere comunale di Castelfranco Veneto. Michael Didonè e l’assessore di Trebaseleghe, Francesca Pizziolo

Si chiama "Una contro tre", l’associazione che dà oggi ha la sua sede presso le ex scuole elementari di Albaredo di Vedelago in via Morosini 1. Uno spazio dedicato che il Comune ha messo a disposizione dell’associazione promossa dalla vedelaghese Federica Casagrande e che nel nome riassume il suo impegno quotidiano: quello di convivere con le tre patologie croniche di cui soffre: fibromialgia, artrite reumatoide e malattie croniche infiammatorie intestinali. Federica è già da qualche anno attiva nella sensibilizzazione al tema delle malattie croniche, promuovendo nei Comuni del territorio iniziative specifiche, in primis l’illuminazione dei Municipi in occasione della giornata mondiali dedicate, in particolare Giornata mondiale malattie croniche infiammatorie intestinali del 19 maggio e quella sulla fibromialgia del 12 giugno.

Spiega Federica Casagrande: «L’obiettivo è continuare a illuminare tutta Italia come faccio da anni, ma iniziare anche a creare eventi per far conoscere di più queste patologie invisibili, fare incontro medico/paziente e anche solo fra pazienti. Ed ora che il Comune ha gentilmente messo a disposizione uno spazio presso le ex scuole elementari di Albaredo le persone hanno anche un punto di riferimento e cui rivolgersi per capire meglio queste malattie ed iscriversi come soci».

Al taglio del nastro erano presenti anche le autorità: il sindaco di Vedelago, Cristina Andretta, il vicesindaco, Marco Perin, l’assessore Fabio Ceccato, il presidente del consiglio comunale, Daniele Soligo, il consigliere comunale di Castelfranco Veneto. Michael Didonè e l’assessore di Trebaseleghe, Francesca Pizziolo. Commenta il sindaco, Cristina Andretta: «Per aprire un’associazione oggi ci vuole coraggio ma Federica non ha mai mancato di dimostrarlo, sfidando le tre malattie che la accompagnano ed ha dimostrato una certa sensibilità anche verso le istituzioni, coinvolgendole in questa impresa ed andando anche oltre confini locali. Questo fa onore a lei e anche a noi come Comune di Vedelago tant’è che quando Federica ha espresso la richiesta di individuare una sede per l’associazione non abbiamo esitato a darle il nostro appoggio. La sede apre nell’ex scuola di Albaredo che vuole proprio diventare sede delle associazioni locali. L’idea è quella di riqualificare l’edificio in maniera adeguata ma nel frattempo non potevamo non esaudire il desiderio di Federica».

Prosegue il vicesindaco, Marco Perin: «A Vedelago abbiamo tante associazioni di volontariato e tutte svolgono un ruolo importante e anche questa lo farà nel sensibilizzare rispetto a delle malattie poco conosciute ma che creano enormi problemi a chi è costretto ad affrontarle. Sono certo che Federica saprà infondere in tutte le persone che ne soffrono il coraggio che le è proprio».

Aggiunge il consigliere comunale di Castelfranco Veneto, Michael Didonè: «Anche il Comune di Castelfranco Veneto ha sempre sostenuto le varie iniziative di Federica Casagrande; un plauso per quello che sta facendo con coraggio, determinazione e rinnovo la nostra vicinanza ad iniziative come queste che mettono al centro la persona e la sua salute”.

Conclude Francesca Pizziolo, assessore di Trebaseleghe: «Conosco da vicino le malattie di cui soffre Federica e sono convinta che portare alla luce queste patologie è fondamentale per aumentare la conoscenza e la sensibilità verso chi ne soffre”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata nelle ex scuole elementari di Albaredo la sede dell’associazione "Una contro tre"

TrevisoToday è in caricamento