Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità Villorba

Primo giorno di scuola a Villorba, Callegari: «Navette nel caos e disorganizzazione»

Alessandra Callegari, candidata sindaco della coalizione "CambiAMO Villorba", accende la polemica sul primo giorno di lezioni negli istituti del territorio. «Il trasporto scolastico deve essere intensificato»

«Il primo giorno di scuola è passato e i problemi nella gestione delle infrastrutture scolastiche di Villorba sono arrivati al pettine. Due plessi scolastici sono stati travolti da una riorganizzazione dell’ultimo minuto dovuta al ritardo dei lavori alle scuole Scarpa e il trasporto scolastico ha generato problemi e disservizi. Vie dimenticate, navette nel caos, disorganizzazione e poca informazione. Il risultato: scontento e disservizi. Non è questo il modo migliore per iniziare un anno scolastico importante come questo».

Alessandra Callegari, candidata sindaco della coalizione "CambiAMO Villorba" commenta con queste parole la ripresa delle lezioni negli istituti del territorio comunale. «Negli ultimi due anni - continua - la scuola è stata fortemente penalizzata per le frequenti interruzioni e la Dad dovute alla pandemia da cui stiamo faticosamente uscendo. I bambini e i ragazzi si sono visti togliere i principali spazi di condivisione, non solo la didattica in presenza, ma anche tutta la costellazione di attività che riempiono le vite dei più giovani: sport, laboratori, associazioni. A Villorba eve essere potenziato il servizio del doposcuola e di sostegno per coprire le lacune inevitabilmente lasciate scoperte dai periodi di lockdown e Dad. Il trasporto scolastico deve essere intensificato e migliorato al fine di facilitare le famiglie nella difficile gestione degli equilibri domestici e lavorativi. Il tutto deve essere fatto nella piena sicurezza, rispettando le regole che la particolare situazione impone, ma assicurando inclusione e supporto. Da parte mia, va un grande abbraccio a tutti i bambini e i ragazzi che, come mia nipote, affrontano oggi questo momento importante con l’entusiasmo tipico della loro età. Vorrei che tutte le istituzioni avessero un maggiore rispetto della sensibilità e del delicato passaggio evolutivo che caratterizzano gli anni dell’educazione scolastica e riuscissero a dialogare in modo più efficace con le famiglie e gli insegnati per evitare incomprensioni e disservizi» conclude Callegari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo giorno di scuola a Villorba, Callegari: «Navette nel caos e disorganizzazione»

TrevisoToday è in caricamento