rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca San Biagio di Callalta

A Rovarè l'ultimo saluto a Padre Massimo Rastrelli, simbolo della lotta all'usura

Aveva 88 anni, nel 1991 fondò l'Istituzione San Giuseppe Moscati per poveri e perseguitati dagli usurai. Camera ardente nella cappella della Casa "San Giuseppe Moscati". Giovedì i funerali

SAN BIAGIO DI CALLALTA È morto il padre gesuita Massimo Rastrelli, aveva 88 anni. Lo annunciano il parroco Don David, Don GIovanni Cideni con i collaboratori e i ragazzi dell'associazione San Giuseppe Moscati, il fratello, la sorella, i nipoti e tutta la comunità dei Padri Gesuiti di Napoli.  "Rastrelli fu simbolo della lotta all'usura. - afferma Monsignor Alberto D'Urso - Si impegnava in maniera tenace e si dedicava ai poveri e alle famiglie indebitate e strozzate dall'usura, continuerà a vivere nel cuore delle famiglie perseguitate da debiti e usurai", così lo ricorda monsignor D'Urso, presidente della Consulta nazionale antiusura. "Se oggi la Chiesa può offrire un esempio di apostolato competente per le famiglie flagellate dai debiti, lo deve a padre Massimo Rastrelli: amava i poveri come Gesù".

Rastrelli fondò l'Istituzione San Giuseppe Moscati, che ha da poco festeggiato i 27 anni di attività. Da oggi, martedì 27 febbraio, dalle 19, è stata allestita la camera ardente nella cappella della Casa "San Giuseppe Moscati" di Rovarè in via Monte Grappa 3. I funerali avranno luogo giovedì 1 marzo alle 15.30 nella Chiesa Parrocchiale di Rovarè, dove alle 15 verrà recitato il Santo Rosario. Dopo le celebrazioni Padre Rastrelli verrà accompagnato a Napoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Rovarè l'ultimo saluto a Padre Massimo Rastrelli, simbolo della lotta all'usura

TrevisoToday è in caricamento