menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si avvicinano le feste, cantieri sospesi lungo la rete autostradale

Dal 17 aprile al 5 maggio i lavori lungo la rete gestita da Autovie Venete saranno interrotti per non creare disagi agli italiani in viaggio in occasione di Pasqua, 25 aprile e Primo Maggio

TREVISO - Si avvicinano le festività pasquali e il 25 aprile e per non appesantire ulteriormente la viabilità, Autovie Venete ha deciso di sospendere per qualche settimana i cantieri in corso sulla rete autostradale.

I numerosi lavori di manutenzione che hanno caratterizzato i mesi di marzo e aprile, provocando inevitabilmente qualche disagio al traffico, termineranno la settimana prima di Pasqua, il 17 aprile, e riprenderanno solo il 5 maggio.

Come spiega la società, il settore della manutenzione rappresenta una componente essenziale per la sicurezza della rete autostradale, tanto che Autovie Venete vi ha riservato circa cinque milioni di euro nel 2013. Le attività vengono pianificate durante tutto l’arco dell’anno, estate esclusa, e comprendono la segnaletica, il manto stradale, i guard rail, i ponti e i cavalcavia. Nel periodo primaverile i cantieri si intensificano sia perché solitamente le condizioni meteo sono più favorevoli, sia perché le attività devono concludersi prima del lungo periodo di festitività.

L’organizzazione dei lavori viene effettuata tenendo in considerazione diverse variabili – spiega l’amministratore delegato Maurizio Castagna – che vanno dall’analisi dei dati traffico alla verifica della situazione viaria esterna alla rete autostradale e la scelta privilegia sempre il momento ritenuto meno 'impattante'. Nonostante ciò è ovvio che un tratto interessato da lavori qualche disagio lo causa”. 

“La complessità delle condizioni operative in cui le squadre che lavorano nei cantieri autostradali devono muoversi e l’interazione tra differenti interventi e servizi manutentivi – aggiunge Castagna -  richiedono un costante coordinamento degli operatori per assicurare la rapidità e l’efficienza. Per questo il modello di lavoro prevede la verifica settimanale dell’efficacia delle modalità operative, la programmazione degli interventi, l’adeguatezza di mezzi e attrezzature e l’aggiornamento delle conoscenze e competenze degli operatori”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento