menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montebelluna, cambio di orario per la polizia: più ore in strada e meno in ufficio

Riorganizzato l'orario di apertura al pubblico e sospesa la vigilanza di quartiere rivelatasi poco funzionale a favore di una maggiore presenza sul territorio in caso di emergenza

MONTEBELLUNA La Giunta ed il sindaco di Montebelluna hanno accolto la proposta del Comandante della Polizia locale, Stefano Milani, di razionalizzare gli orari di apertura al pubblico. A partire dal prossimo 1° settembre, infatti, il comando sarà aperto al pubblico il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9 alle 12 (non più 12:30) e il mercoledì pomeriggio dalle 14:30 alle 18. Martedì, giovedì, sabato e festivi sarà chiuso al pubblico.

Per casi particolari l'interessato può sempre prendere contatti con il Comando per un eventuale appuntamento. "Attualmente il Comando di Polizia Locale - spiega il Comandante Milani - è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì con orario 9-12.30, per un totale di 17 ore e mezza. E' un orario molto impegnativo per il Comando in quanto obbliga la presenza in sede di almeno due operatori praticamente tutti i giorni della settimana. L’apertura fino alle ore 12:30 crea anche alcune difficoltà per la necessaria presenza di un operatore davanti alle scuole oggetto della nostra vigilanza, in quanto gli orari di uscita delle scuole elementari rientrano in questa fascia. Dovendo ottimizzare le risorse disponibili, abbiamo quindi proposto un orario in linea con quello di apertura al pubblico di molti altri Comandi di Polizia Locale della provincia, che si attesta su 12 ore e mezza settimanali, togliendo due mattine ed aggiungendo un pomeriggio".

Contestualmente, è stata accolta anche la proposta di sospendere il servizio di Vigilanza di Quartiere introdotto dieci anni fa. "Il servizio di Vigilanza di Quartiere è diventato operativo nel 2006 con la presenza in sette frazioni del Comune dell’Unità Mobile, in orari predeterminati, in uno o due giorni alla settimana, a seconda dell’entità del quartiere. Qualche anno dopo il servizio è stato ridotto ad un solo giorno alla settimana con la presenza dell’Unità mobile in tre frazioni. Da un'analisi specifica è emerso che attualmente il servizio non viene utilizzato da parte dei cittadini, tanto che la presenza dell’Ufficio mobile in quel contesto è diventata inutile. Gli utenti preferiscono rivolgersi direttamente al Comando di via Zecchinel. "Dovendo quindi far fronte ai vari impegni e compiti del Comando di Polizia Locale con un organico di 13 operatori oltre al comandante - spiega Milani - è sembrato utile sospendere il servizio per liberare risorse operative".

"La proposta del Comandante della Polizia locale - commenta il sindaco Marzio Favero - ci ha convinto subito perché in un periodo come questo di ristrettezza di risorse umane presso gli enti locali, l'ottimizzazione è fondamentale. La riorganizzazione non toglie nulla ai cittadini in quanto il centralino è comunque sempre attivo. Ne guadagna invece il rapporto ore/agente da redistribuire più efficacemente per interventi in caso di incidenti stradali, per punire i trasgressori del codice della strada e anche per effettuare controlli di tipo ambientale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Notizie

Bollo auto 2021: il Veneto proroga la scadenza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento