Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Castelfranco Veneto

Tenta di forzare un tapparella e "tocca" una 42enne, giovane rinviato a giudizio

Il fatto sarebbe accaduto nell'ottobre del 2022 in un comune della castellana. Protagonisti due vicini di casa: lui, a notte fonda, avrebbe cercato di entrare nell'abitazione della presunta vittima e l'avrebbe palpata nelle parti intime. Il processo inizierà il 23 giugno

Intorno alle 2 della notte avrebbe suonato al campanello della donna chiedendo se poteva entrare. I due si conoscono dal momento che lui è un vicino di casa ma l'ora tarda avrebbe indotto la presunta vittima a declinare l'invito. Poi lei avrebbe sentito qualcuno che cerca forzare una tapparella: sarebbe uscita e l'uomo, un giovane di 23 anni di colore, si sarebbe fatto largo nell'appartamento dove l'avrebbe avrebbe baciata e toccata nelle parti intime. Per questi fatti, che sarebbero avvenuti nell'autunno del 2022, il ragazzo è stato oggi rinviato a giudizio con il rito immediato. Il processo, in cui deve rispondere di violenza sessuale, lesioni personali aggravate e violazione di domicilio, è stato fissato al 23 giugno prossimo.

Il legale dell'imputato, l'avvocato Stefano Pietrobon, si era presentato all'udienza preliminare in programma oggi 16 giugno con l'intenzione di chiedere il giudizio abbreviato condizionato alla deposizione della parte offesa, che avrebbe presentato la denuncia soltanto alcuni mesi dopo. Ma il gup Cristian Vettoruzzo non ha accolto la richiesta. I tempi per il deposito della lista testi sono però trascorsi, cosa che ha "irritato" il difensore. «Non sarebbe stato logico - spiega Pietrobon - averla depositata nel caso in cui il gup non accogliesse l'istanza. E' una cosa che faremo valere di fronte al collegio».

I fatti, stando alle carte della Procura, si sarebbero svolti nell’ottobre dello scorso anno. La presunta vittima è una donna di 42 anni, residente in un pese della castellana. La donna si era addormentata sul divano di casa guardando la televisione quando lui avrebbe suonato il campanello chiedendo se poteva entrare in casa per scambiare due chiacchiere. Lei gli avrebbe detto di andare via utilizzando anche dei toni decisi. Secondo la denuncia il giovane avrebbe però scavalcato il cancello entrando nel cortile di casa della vicina, che si trova al piano terra di una piccola palazzina, da cui avrebbe tentato di entrare attraverso una finestra forzando una tapparella.

La padrona di casa avrebbe a quel punto riaperto la porta e lui, approfittando del varco lasciato aperto, si sarebbe intrufolato in casa dove sarebbe riuscito a baciare la 42enne e a toccarla nelle parti intime, cercando di immobilizzarla con la forza. La donna, terrorizzata, avrebbe urlato per richiamare l'attenzione dei vicini e il ragazzo sarebbe scappato. Il 23enne, finito ai domiciliari, sarebbe stato visto anche da un vicino che avrebbe confermato di essere stato svegliato in piena notte dalle urla della donna e di aver visto uscire da quella casa proprio il giovane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di forzare un tapparella e "tocca" una 42enne, giovane rinviato a giudizio
TrevisoToday è in caricamento