rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca Mogliano Veneto / Via Sassi

Via Sassi: il comitato nato sul Web chiede la riapertura a orari alterni della strada

Il comitato nato sul Web ha proposto all'amministrazione comunale una serie di nuove proposte per cercare di limitare i disagi dovuti alla chiusura della strada di Mogliano Veneto

MOGLIANO VENETO Il comitato per la riapertura di via Sassi torna alla carica e chiede con la massima urgenza la sospensione dell’ordinanza 187 del 5 ottobre che, prevedendo la chiusura di via Sassi, sta causando disagi enormi ai pendolari e alle attività commerciali di Mazzocco.

Il comitato ascoltate le diverse sensibilità, inclusa seppur in maniera indiretta quella degli abitanti di via Sassi, valutati gli effetti dei recenti lavori sulla ex provinciale, propone all’amministrazione comunale le seguenti soluzioni: aprire a senso unico la strada dalle ore 7.30 alle ore 9.30 di via Sassi nella direzione che va da via Ronzinella a via Marocchesa; apertura a senso unico dalle ore 12 alle ore 14.30, e dalle ore 17 alle ore 19 di via Sassi nella direzione che va da via Marocchesa a via Ronzinella. Inoltre il comitato chiede l'applicazione di tali limitazioni al traffico al netto dei residenti in modo da ridurre al minimo il disagio degli abitanti di via Sassi, il posizionamento di dossi rallentatori nei principali rettilinei della strada in modo da regolare la velocità media del flusso di traffico a tutela degli abitanti della strada stessa. Infine l'attivazione di varchi con telecamera all'imbocco della strada per garantire la corretta applicazione delle limitazioni ed evitare abusi.

Il comitato ritiene altresì fondamentale l’individuazione di una soluzione strutturale al problema del Terraglio in corrispondenza di via Marocchesa. Tale soluzione renderebbe inoltre via Sassi utile alle sole persone che viaggiano dall’area Nord-Est verso Mestre riducendone l’utilizzo da parte di chi vuole evitare il Terraglio per le code. In tal senso il comitato è favorevole alla costruzione di una rotatoria ampia (cosidetto fagiolo) che senza semafori permetterebbe uno scorrimento ordinato e costante del flusso veicolare. Il comitato è altresì contrario a ipotesi di bretelle con la tangenziale che avrebbero come unico risultato, in assenza di viabilità alternativa, quello di congestionare ulteriormente via Marocchesa e conseguentemente il Terraglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Sassi: il comitato nato sul Web chiede la riapertura a orari alterni della strada

TrevisoToday è in caricamento