rotate-mobile
Cronaca Cornuda

Lite in azienda: «Nessuna pistola o commessa non pagata»

L'episodio è avvenuto lo scorso 24 febbraio a Cornuda e ha portato i carabinieri ad intervenire. I militari hanno denunciato un 38enne che si difende dalle accuse attraverso il suo legale, l'avvocato Alberto Ferri

L'avv. Alberto Ferri, difensore del 38enne denunciato dai carabinieri per aver minacciato con un'arma un dipendente, ci riferisce quanto segue: «La notizia così come riportata dal Vostro giornale non corrisponde a verità perchè frutto della versione solo della persona denunciante e non delle indagini ancora in corso da parte dell'Autorità di Polizia Giudiziaria. Il soggetto denunciato non è un imprenditore ma un "normale" dipendente; l'apparente lite non è stata cagionata da una "commessa non pagata" ma anzi da discutibili comportamenti nei confronti di persone anziane da parte del denunciante, persone in difesa delle quali è intervenuto il soggetto denunciato; non vi è alcuna pistola usata come mezzo di minaccia e/ o per altri scopi; la stessa peraltro non è stata rinvenuta nella disponibilità del soggetto denunciato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in azienda: «Nessuna pistola o commessa non pagata»

TrevisoToday è in caricamento