A Jesolo per fare shopping o recuperare una consolle: trevigiani denunciati

Erano a spasso senza una motivazione. Uno di loro è stato trovato in macchina con della marijuana e denunciato anche per possesso di droga. I controlli della polizia locale

La polizia locale di Jesolo impegnata nei controlli

Tre trevigiani sono state scoperti dalla polizia locale, a Jesolo, mentre andavano a spasso senza un valido motivo, violando le norme del Dpcm sul contenimento del coronavirus. L’episodio più significativo si è verificato lunedì sera in piazza Brescia: una pattuglia ha fermato un’auto e controllato il conducente, un giovane poco più che ventenne residente in provincia di Treviso. Alla verifica dell’autodichiarazione ha riferito di essersi recato sul litorale per recuperare una consolle per videogiochi da un parente. Dalle verifiche, però, è emerso che il ragazzo aveva precedenti per droga e furti, quindi gli agenti hanno deciso di approfondire l'ispezione con l'aiuto dell’unità cinofila Baskoo: alla fine il giovane ha estratto dagli slip un involucro che conteneva circa 60 grammi di marijuana. Conclusi gli accertamenti, è stato denunciato per possesso di stupefacenti e per violazione del decreto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le altre due persone denunciate, sempre nella giornata di lunedì, provenivano anch'esse dalla Marca e hanno dichiarato di essere venute a Jesolo per fare acquisti. «Vediamo che ci sono ancora persone che stanno prendendo sotto gamba le disposizioni stabilite dal governo sugli spostamenti -è il commento del sindaco Valerio Zoggia- C’è una buona dose di irresponsabilità perché non si comprende che queste misure servono a tutelare la salute di tutti. Rispetto all’episodio del giovane denunciato per possesso di stupefacenti, ribadisco quanto più volte detto: questa amministrazione è intransigente rispetto allo spaccio e alla detenzione di droghe, di qualunque genere esse siano».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento