Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Farra di Soligo

Prova a riparare un atomizzatore, muore asfissiato nella cisterna

Il grave incidente è accaduto ieri, venerdì 23 luglio, a Col San Martino. La vittima è Mirko Merotto, 45 anni, morto mentre tentava di risolvere un problema ad alcuni iniettori di solfato di ferro

Mirko Merotto

E' finito  con la testa incastrata nella cisterna dell'atomizzatore che nebulizza il solfato di ferro ed è deceduto per afissia. Mirko Merotto , 45 anni, è morto così. La tragedia è avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 23 luglio, a Col San Martino, in via Castelletto 88.

Merotto assieme al fratello Nicola lavorava e gestiva l'azienda vitivinicola di cui è titolare il padre, Siro. Si trovava nei vigneti, per occuparsi delle uve da Prosecco, a bordo del mezzo al quale è agganciata la cisterna dell'atomizzatore che nebulizza il solfato di ferro. Mentre operava si è accorto che i gli iniettori erano andati in default. E' smontato dal trattore per cercare di riparare l'irroratore, aprendo la cisterna e ha infilato una parte del corpo all'interno, spingendosi sempre più in fondo per cercare il problema, arrivando fino alla cintola. La Procura di Treviso ha aperto un fascicolo a "modello 45", senza ipotesi di reato né indagati. Secondo il sostituto procuratore Massimo Zampicini si sarebbe infatti trattato di una "manovra improvvida" da parte della vittima. 

Sembra che sia rimasto incastrato per cercare di riparare la perdita, e non sia più riuscito a uscire. Il corpo avrebbe fatto da tappo, la botola sarebbe stata troppo stretta e lui in equilibrio instabile. Non riuscendo a tirarsi fuori, avrebbe lentamente terminato l'ossigeno presente nella cisterna dov'era contenuto il solfato di ferro, morendo per asfissia. E' stato il padre ad accorgersi del dramma: ha visto il mezzo fermo, si è avvicinato, ed ha notato il corpo di Mirko per metà all'interno della cisterna.  Mirko Merotto lascia due figli e la compagna Elisa, da cui era in attesa di un terzo.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prova a riparare un atomizzatore, muore asfissiato nella cisterna

TrevisoToday è in caricamento