Lavori non pagati per migliaia di euro, tre artigiani minacciano il debitore con una mazza

Il titolare di un'agenzia immobiliare di Pasian di Prato è stato minacciato con una mazza da tre artigiani edili, residenti nella Marca, che pretendevano il pagamento di lavori arretrati

Una ragionevole mazza

Avanzavano un credito di diverse decine di migliaia di euro per dei lavori non pagati e hanno deciso di riscuoterlo a suon di minacce. Denunciati tre uomini dai carabinieri della stazione di Fagagna. 

Tre artigiani di origine macedone, soci e titolari di una ditta edile con sede in provincia di Treviso, si sono presentati ieri, mercoledì 7 agosto, presso un'agenzia immobiliare di Pasian di Prato con una mazza, minacciando il titolare, un 48enne da Grado, accusato di non aver ancora saldato il compeso per dei lavori effettuati dai tre diverso tempo fa. Spaventato, il titolare dell'agenzia ha chiamato i carabinieri che, una volta sul posto, hanno sequestrato la mazza e riportato la calma. I tre uomini sono stat comunque denunciati per minaccia aggravata e porto abusivo di armi o oggetti atti a offendere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento