menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bar nel mirino, bomba molotov lasciata su un tavolino

Grave atto intimidatorio a Villanova di Istrana al bar "Da Cocio", in questi giorni chiuso per ferie. L'ordigno è stato rinvenuto in mattinata. Sul posto, per i rilievi di polizia scientifica, sono intervenuti i carabinieri di Castelfranco

ISTRANA Gravissimo atto intimidatorio a Villanova di Istrana. Ignoti, durante la scorsa notte, hanno abbandonato una bomba molotov sopra un tavolino all'esterno del bar "Da Cocio", in via don Fogale. Il locale è in questi giorni chiuso per ferie. L'ordigno è stato rinvenuto in mattinata da alcuni residenti. Sul posto, per i rilievi di polizia scientifica, sono intervenuti i carabinieri di Castelfranco che hanno repertato eventuali impronte digitali lasciate dal bombarolo. Acquisite le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona che ora saranno passate al setaccio. Sono per ora del tutto ignote le motivazioni del gesto, forse riconducibile ad una bravata. Già sentita dagli investigatori la titolare, una donna di circa 30 anni.

Nella Castellana un altro episodio dai contorni inquietanti e poco chiari si è consumato nel primo pomeriggio di ieri, martedì, a Castello di Godego, in via Marconi. Nel mirino è finito l'ex sindaco Antonio Nicoletti: mentre stava telefonando, per strada, a pochi passi dalla casa della madre, un ignoto, a bordo di un'auto, gli ha puntato contro una pistola. L'autore del gesto (un uomo di circa 30 anni), secondo a quanto riferito, era seduto sui sedili posteriori del mezzo. L'episodio è stato denunciato alla polizia locale. La notizia è stata riportata dal Gazzettino di Treviso in edicola oggi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento