rotate-mobile
Cronaca Mareno di Piave / Via della Vittoria, 42

Clandestino nascosto tra il legname, ritrovato in un agriturismo

L'episodio martedì mattina al ristorante "Il Cavaliere" di Mareno di Piave, in via della Vittoria. Lo straniero, probabilmente un giovane irakeno tra i 20 e i 30 anni, è stato accompagnato presso una struttura di accoglienza della Marca

Ha probabilmente attraversato i Balcani, nascosto tra i bancali di legnami di un mezzo proveniente dalla Bosnia e diretto alla Marca. E' terminata nella serata di ieri, martedì 9 febbraio, l'Odissea di un profugo, probabilmente irakeno, di circa 20-30 anni, rintracciato nell'area dell'agriturismo "Il Cavaliere" di via della Vittoria, a Mareno di Piave. Il titolare dell'agriturismo ha subito allertato i militari della stazione di Susegana quando, nello scaricare dei bancali di legna da ardere da un autotreno, si era accorto della probabile presenza di persone presenti all'interno del rimorchio.

I militari dell'Arma hanno sorpreso lo straniero tra il legname, senza documenti. Il clandestino, infreddolito e stanco per il viaggio e in condizioni precarie, è stato assistito dai militari ed è stato accompagnato in caserma quindi, d'intesa con l'Autorità prefettizia, momentaneamente trasferito presso una struttura di accoglienza del trevigiano. Si è accertato che il conducente dell'autotreno, un bosniaco estraneo ai fatti, proveniva effettivamente con il proprio mezzo dalla Bosnia Erzegovina dopo un viaggio durato tre giorni ed era giunto in Italia transitando dalla frontiera di Trieste. Accertamenti ulteriori in corso, a cura dei militari dell'Arma coneglianesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clandestino nascosto tra il legname, ritrovato in un agriturismo

TrevisoToday è in caricamento