Permac Vittorio Veneto senza pace: morto anche il direttore Giovanni Bolzan

«Ciao Joe, continua a tifarci da lassù»: la società perde un altro importante elemento dopo il patron Giuseppe Casagrande e il dirigente Dino Marcuzzo

Giovanni Bolzan

«L’ASDCF Permac Vittorio Veneto comunica con profonda commozione e grande dolore la scomparsa del suo Direttore Generale». Con questo laconico quanto toccante messaggio sul proprio sito Internet la società Permac Vittorio Veneto ha dato notizia, nella mattinata di domenica, della scomparsa del 55enne Giovanni "Joe" Bolzan a causa del Coronavirus per il quale da circa un mese era ricoverato all'ospedale Ca' Foncello di Treviso. «Joe lascia un vuoto profondo nella nostra società, alla quale si era unito sei anni fa grazie al legame di grande amicizia con la famiglia Fattorel, mettendo in campo sempre enorme passione e dedizione - fa sapere la dirigenza del club - Nel suo percorso con i colori del Vittorio Veneto, Joe ha contribuito in modo significativo a dare valore al calcio femminile, portando la sua esperienza e la sua professionalità al servizio dei colori rossoblù, tifando in modo appassionato per le sue Tose, sempre. Che fossero le grandi vittorie o le peggiori sconfitte, lui c’è sempre stato. La società tutta si stringe in un grande e unico abbraccio per ricordare Joe e far sentire la sua vicinanza alla famiglia Bolzan in questo momento così difficile. Continua a tifare per noi da lassù Joe, non sarai mai dimenticato dai cuori rossoblù».

 Quello di Bolzan è purtroppo il terzo lutto in un mese per la società rossoblu visto che nelle settimane scorse erano già deceduti il patron Giuseppe Casagrande e il dirigente Dino Marcuzzo. Tra e prime a ricordarlo anche la bomber rossoblù Natasha Piai: «Gio grazie! Grazie per aver creduto in noi...nel calcio femminile Permac Vittorio Veneto! Grazie per tutti i sacrifici fatti! Non dimenticherò mai la tua gioia quando vincevamo! Le parole che ci dicevi quando arrivava il fischio finale dopo una partita combattuta fino all'ultimo secondo! Ma soprattutto non dimenticherò mai il tuo supporto quando le partite non le vincevamo! Venivi sempre a dirci una buona parola, a rialzarci da terra e a darci la forza per riprenderci dalla sconfitta! Grazie Gio».

joe-1024x724-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Covid, un grafico divide l'Italia in province e Treviso finisce in "zona rossa"

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento