menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insulti e critiche alla polizia locale sui social network: indagate 16 persone

La polemica sui social era esplosa dopo la pubblicazione di una foto che ritraeva due vigili urbani in sosta in una presunta area dedicata ai disabili. Denunciate sedici persone

TREVISO Marzo 2016: esattamente un anno fa. Sulle pagine del social network Facebook un utente trevigiano pubblica la foto di un'auto della polizia locale parcheggiata su quello che, all'apparenza, sembra essere un posto riservato ai disabili a Santa Maria del Sile, nel quartiere Sant'Angelo. L'autore della foto, non contento, scrive nella didascalia dell'immagine che i due vigili hanno parcheggiato lì la loro vettura per fermarsi a prendere un caffè. Immediata la reazione del Web che, con una veemenza incredibile, si scaglia contro i vigili urbani trevigiani, ricoprendoli di ogni tipo d'insulti.

Peccato che la pattuglia, in quel momento, non si trovasse fuori servizio ma fosse impegnata a regolare il traffico dopo un incidente stradale. I vigili insomma non erano al bar e sopratutto il posto in questione era di proprietà privata e non riservato alla sosta delle vetture delle persone disabili. Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso" la smentita non aveva placato l'ira e l'indignazione dei social e così 48 agenti decisero di tutelarsi sporgendo denuncia contro sedici persone identificate nei commenti della foto incriminata. Sarà il pubblico ministero ora a valutare il destino legale di questi leoni da tastiera in attesa di giudizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento