Da babysitter ad aspiranti ladre: il passeggino con il bimbo dell'amica nasconde la refurtiva

Due ventenni di origine straniera sono state arrestate mercoledì nel grande magazzino Coin. Riprese dalle telecamere, tentavano un furto usando un bimbo come diversivo“

Le immagini delle telecamere di videosorveglianza

Un'amica ha affidato loro un passeggino con il suo bambino di pochi anni, diventato ben presto lo strumento per uscire dal negozio con della merce non pagata. Questo era il piano delle due ragazze arrestate mercoledì, sventato però dagli occhi elettronici piazzati nel negozio.

Avvistate

Sono state le telecamere del circuito di videosorveglianza al piano terra di Coin a incastrare E.G. e K.N.. Il personale di vigilanza del negozio in via Altinate ha infatti notato i loro movimenti sospetti tra gli scaffali del reparto profumeria, allertando i carabinieri che le hanno poi arrestate. L'episodio risale a mercoledì sera, poco prima della chiusura, quando le due ragazze di 23 e 25 anni hanno raggiunto il grande magazzino insieme a una terza amica. Quest'ultima però, dovendo sbrigare altre commissioni, si è allontanata affidando alle due il passeggino con il figlioletto di tre anni. Una volta entrate i frame le immortalano mentre si aggirano tra i cosmetici, afferrando alcune confezioni e riponendole nel ripiano inferiore della carrozzina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrestate

Movimenti che hanno spinto i vigilantes a chiedere il supporto dei militari, arrivati in pochi minuti con una pattuglia del Nucleo radiomobile. Prese in disparte, le due giovani hanno riconsegnato le tre scatole di fragranze di noti marchi, per un valore totale di 280 euro. Non avendo di fatto lasciato il negozio con la refurtiva, alle due viene contestata l'accusa di tentato furto che è valsa l'arresto alle 25enne, marocchina residente nel Trevigiano, e alla 23enne serba che vive in provincia di Venezia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Covid nelle scuole della Marca: 8 classi in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento