menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Continuano i presidi, martedì mattina blocco alla rotonda di Silea

Proseguono senza sosta le manifestazioni in tutta la provincia di Treviso in occasione della mobilitazione nazionale "l'Italia si ferma"

Continuano a oltranza i presidi in tutta la provincia di Treviso in occasione della mobilitazione nazionale l’Italia si ferma. Lunedì i trevigiani si sono riuniti sulla statale Pontebbana a Ponte della Priula, a Conegliano, a Resana e a Treviso Sud. E la protesta procede anche nella giornata di martedì.

Durante la mattinata si registrano disagi al traffico all’altezza del casello autostradale di Treviso Sud a Silea. In molti i militanti che stanno manifestando sin dalle prime ore del giorno.

Lunedì sera in molti sono rimasti al freddo a presidiare, con la solidarietà di commercianti e cittadini che hanno offerto anche del cibo. Non mancano le aziende che sostengono la protesta. I militanti stanno continuando a consegnare volantini informativi anche in queste ore.  

Il punto più critico è al casello di Soave, della A4 Serenissima, che è stato chiuso sia in entrata che in uscita a causa della presenza massiccia dei manifestanti. Nel resto della regione la protesta continua senza eccessi con volantinaggi. La Polstrada del Veneto segnala vari raggruppamenti di attivisti rappresentati anche da molti giovani nei opre4ssi del casello di Montecchio Maggiore, nel vicentino, sulla strada statale 53 a Cittadella (Padova), sulla statale 13 Pontebbana a Ponte della Priula. A Verona circa 700 studenti hanno invaso la città improvvisando un corteo non autorizzato: alcuni di loro hanno preso di mira la polizia municipale lanciando bottiglie e sassi contro un'auto di servizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Attualità

Malore fatale in piazza: addio al medico-pilota Csaba Gombos

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento