rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca San Giuseppe / Via Noalese, 63/E

Carne e latticini senza etichetta: maxi sequestro all'aeroporto Canova

Quaranta chili di alimenti non a norma sono stati confiscati dai funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Treviso. Il cibo era nascosto in sacchetti di plastica trovati dentro i bagagli di un volo arrivato da Tirana

Durante i controlli dei passeggeri in arrivo dai paesi extra europei, i funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Treviso, hanno fermato e sottoposto a verifica i bagagli di alcuni viaggiatori arrivati all'aeroporto Canova da Tirana (Albania).

Il controllo ha permesso di accertare che i passeggeri avevano nascosto in sacchetti di plastica partite di carne, derivati e latticini (per un totale di circa 40 chili) tutti senza etichettatura, tracciabilità e previsti certificati che autorizzano l'introduzione dei cibi nella Comunità Europea. Alimenti quindi potenzialmente nocivi per la salute umana. I prodotti di origine animale non controllati non potendo essere introdotti per l’elevato rischio di di malattie infettive, sono stati confiscati e affidati al gestore aeroportuale che ne garantirà lo stoccaggio e la conservazione fino alla distruzione prevista dalla normativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carne e latticini senza etichetta: maxi sequestro all'aeroporto Canova

TrevisoToday è in caricamento