Botte di Natale al campo nomadi, rissa sedata da carabinieri e polizia

Almeno quattro i protagonisti della gazzarra scoppiata venerdì sera, 25 dicembre, in via Castellana a Treviso: tra loro parole pesanti e qualche sberla a causa di "vecchia ruggini"

Sul posto sono dovuti intervenire i carabinieri

C'è voluto l'intervento di pattuglie di carabinieri e polizia, nella serata di Natale, per mettere fine ad una rissa che ha coinvolto alcuni residenti di un campo nomadi lungo la Castellana, a Treviso. Ad affrontarsi, a causa di "vecchie ruggini", alcuni tra i residenti dell'area. Coinvolti inizialmente quattro giovani, tutti tra i 25 e i 30 anni, ma poi la "discussione" è degenerata, allargandosi in tutto ad una decina tra i presenti, parenti di quest'ultimi. Tra i protagonisti della gazzarra sono volati solo alcuni insulti pesanti e qualche schiaffo ma fortunatamente l'intervento delle forze dell'ordine ha impedito che l'episodio potesse degenerare e gli animi si sono rappacificati. Per ora nessuna denuncia (chi vorrà tra i contendenti potrà procedere con querela di parte) ne' ferite che avessero bisogno di cure mediche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Telepass: «Due anni di canone gratuito per i residenti nella Marca»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento