Cronaca

Botte di Natale al campo nomadi, rissa sedata da carabinieri e polizia

Almeno quattro i protagonisti della gazzarra scoppiata venerdì sera, 25 dicembre, in via Castellana a Treviso: tra loro parole pesanti e qualche sberla a causa di "vecchia ruggini"

Sul posto sono dovuti intervenire i carabinieri

C'è voluto l'intervento di pattuglie di carabinieri e polizia, nella serata di Natale, per mettere fine ad una rissa che ha coinvolto alcuni residenti di un campo nomadi lungo la Castellana, a Treviso. Ad affrontarsi, a causa di "vecchie ruggini", alcuni tra i residenti dell'area. Coinvolti inizialmente quattro giovani, tutti tra i 25 e i 30 anni, ma poi la "discussione" è degenerata, allargandosi in tutto ad una decina tra i presenti, parenti di quest'ultimi. Tra i protagonisti della gazzarra sono volati solo alcuni insulti pesanti e qualche schiaffo ma fortunatamente l'intervento delle forze dell'ordine ha impedito che l'episodio potesse degenerare e gli animi si sono rappacificati. Per ora nessuna denuncia (chi vorrà tra i contendenti potrà procedere con querela di parte) ne' ferite che avessero bisogno di cure mediche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte di Natale al campo nomadi, rissa sedata da carabinieri e polizia

TrevisoToday è in caricamento