Per arrotondare lo stipendio spaccia marijuana, arrestato operaio 21enne

Giovane del Burkina Faso sorpreso in via Castellana, a Treviso, dopo essere salito in auto di un cliente che aveva appena acquistato 50 grammi di marijuana divisa in due involucri pagando 350 euro

Il materiale sequestrato dai carabinieri

Sesto arresto operato nel giro di pochi giorni dai militari del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Treviso. Nel pomeriggio di ieri i carabinieri della Sezione Operativa hanno tratto in arresto un giovane operaio 21enne, originario del Burkina Faso ma stabile ormai da tempo nel capoluogo della Marca, che nonostante avesse una stabile occupazione per arrotondare lo stipendio spacciava marijuana nella zona di via Castellana. Agli investigatori non sono passati inosservati gli strani movimenti di un uomo italiano che dopo aver fatto alcuni giri "diversivi" ha preso a bordo il pusher. I carabinieri insospettiti lo hanno seguito ed è scattato il controllo, l'italiano aveva appena acquistato 50 grammi di marijuana divisa in due involucri pagando 350 euro.

Lo spacciatore ha tentato la fuga ma è stato immediatamente bloccato dai militari. Le indagini hanno permesso di accertare che per l'acquirente questo non fosse un caso sporadico ma che si rivolgesse all'arrestato da anni per acquistare, una volta al mese, sempre la stessa quantità di droga. Al termine della convalida  il pusher è stato posto all'obbligo di presentazione alle forze dell'ordine in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento