rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cucina

Dolci di Carnevale: ricetta delle castagnole e come servirle

Oltre alle frittelle ed ai crostoli, c'è un altro dolce tipico della festa più amata dai veneti: le Castagnole. Semplici, deliziose e si preparano in pochissimo tempo

Le castagnole sono uno dei dolci più tipici del Carnevale, molto apprezzato nelle sue diverse varianti, dette anche favette sono molto diffuse soprattutto nelle regioni centrali d’Italia, mentre al sud è più comune trovare gli struffoli, che ne richiamano in parte forma e ingredienti.

Le castagnole di Carnevale

Questi dolcetti hanno una lunga storia alle spalle: le prime ricette di castagnole risalgono addirittura al Settecento e, come per qualsiasi cosa, ne esistono tante versioni diverse. Al giorno d’oggi si trovano in Lazio, Marche, Emilia Romagna, Veneto, Lombardia e Liguria.

La ricetta tipica veneta non prevede alcun ripieno, infatti le castagnole vengono più piccole e dure rispetto alle frittelle, inoltre dentro non hanno alveolature, quindi sarebbe impossibile farcirle. Si possono sia friggere che fare al forno ma, inutile dirlo, quelle fritte sono eccezionali!

I simboli del Carnevale sono i dolci fritti, del resto i giorni principali di questa ricorrenza si chiamano giovedì ed martedì “grasso”, quindi senza esagerare, un po’ di fritto non fa che aria di festa.

Piccoli bon bon dolci e croccanti, le castagnole sono così golose e sfiziose, che non riuscirete a smettere di mangiarle
Il loro nome deriva dalla forma, poco più grande di una castagna, sono bocconcini dorati tipici di questi giorni, facili da preparare anche a casa e dal gusto così invitante che finiranno in un attimo.

Le castagnole sono fatte con un impasto di uova, farina e zucchero cui si aggiunge un poco di liquore, normalmente il rum o la grappa bianca, secondo i gusti. Si servono spolverate di zucchero a velo, ma si possono anche accompagnare con della crema pasticciera o al cioccolato, o con un buon vino passito per renderle ancora più golose. 

La ricetta tipica veneta 

Ammorbidisci 100gr di burro e mescola con 80gr. di zucchero, 3 uova, mezzo chilo di farina 00, la buccia grattugiata di un limone, un pizzico di sale, un cucchiaio abbondante di lievito (vanigliato).
Lavora l’impasto, scalda abbondante olio per frittura, quindi forma delle palline della dimensione di una noce e friggile finché risultino ben dorate. Asciugale sulla carta da cucina e spolvera con zucchero. Per verificare che le castagnole siano ben cotte anche all’interno, pungere con uno stecchino: se questo uscirà asciutto, allora le castagnole saranno pronte. 

Si può aromatizzare le castagnole ricoprendole con lo zucchero a velo mescolato a un po’ di cannella, ottime accompagnate da miele di castagno, e un vino passito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dolci di Carnevale: ricetta delle castagnole e come servirle

TrevisoToday è in caricamento