Domenica, 19 Settembre 2021
Economia Casale sul Sile

Polo logistico di Casale sul Sile, Ascom chiede spiegazioni al Comune

Chiesto un tavolo di concertazione tra i soggetti coinvolti e le parti sociali. Presentato un documento di otto pagine per avere dal Comune chiarimenti sul Pua approvato in pieno lockdown

Federico Capraro

Tra richieste di confronto, dibattiti e silenzi sui procedimenti, ora il futuro dell’area destinata alla logistica o al impropriamente detto “polo Amazon” a Casale Sul Sile passa attraverso un documento ufficiale di 8 pagine, in cui Ascom-Confcommercio Treviso ha analizzato l’intervento da tutti i punti di vista e fatto pervenire al Comune le osservazioni, che ora attendono risposte chiare.

Cinque i punti che il documento, firmato dal presidente Federico Capraro, sintetizza, rispetto ad un intervento che, secondo Ascom, «avrà un impatto enorme, coinvolgendo un territorio più vasto che comprende anche i Comuni di Mogliano, Marcon, Quarto d’Altino, Preganziol, Roncade, Silea, Casier e Treviso, con riflessi su economia, occupazione, viabilità, sostenibilità» e che riguardano: la carenza di un’istruttoria (dovuta per un intervento così importante), la mancanza di trasparenza nei processi e di partecipazione nei procedimento dei vari soggetti interessati, le criticità urbanistiche, ambientali e viabilistiche, gli effetti sul contesto socio-economico. «Con questo documento - afferma il presidente Federico Capraro - ci aspettiamo risposte concrete e soprattutto l’avvio di un tavolo ufficiale di concertazione tra i soggetti economici coinvolti, le parti sociali e le comunità coinvolte a tutela del futuro del nostro territorio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polo logistico di Casale sul Sile, Ascom chiede spiegazioni al Comune

TrevisoToday è in caricamento