Bcc Monsile: i soci votano all'unanimità l'adesione al gruppo bancario Iccrea

Con 1 solo voto contrario e 5 astenuti, l'assemblea dei soci di Banca di Monastier e del Sile Credito Cooperativo ha approvato stamattina l'adesione al Gruppo Iccrea.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

L'assemblea straordinaria di BCC di Monastier e del Sile, riunitasi domenica mattina 16 dicembre al BHR Hotel di Quinto di Treviso, ha approvato all'unanimità l'adesione al Gruppo bancario cooperativo Iccrea, che sarà operativo dal primo gennaio 2019, in virtù della Riforma del Credito cooperativo italiano. I soci presenti in assemblea erano 1.519. Al momento di votare, uno solo ha espresso voto contrario, 5 sono stati gli astenuti, tutti gli altri si sono detti favorevoli. L'assemblea era suddivisa in due parti: una straordinaria, che ha votato le modifiche allo statuto sociale e ha dato delega al Consiglio di amministrazione per l'aumento del capitale sociale entro cinque anni per un importo massimo di 90 milioni di euro; una parte ordinaria, per l'adozione del nuovo regolamento elettorale ed assembleare.

Il direttore generale di BCC Monsile, Arturo Miotto, ha descritto all'assemblea gli aspetti tecnici della Riforma, “che prevede innanzitutto un patto di coesione fra la singola banca e la capogruppo. Quest'ultima svolgerà un’attività di direzione e coordinamento sulle BCC del gruppo, con l’esercizio diretto delle attività di controllo e la messa a disposizione dei servizi necessari per le attività aziendali. L'autonomia che otterremo sarà tanto più ampia quanto più la BCC saprà essere virtuosa e mantenere un adeguato controllo dei rischi assunti. Aderire ad Iccrea ci consentirà un rafforzamento patrimoniale, la possibilità di accompagnare la clientela con un maggiore gamma di prodotti e servizi, pur rimanendo quello che siamo, ossia una banca di territorio, vicina alle imprese e alle famiglie”.

Molto vivace la partecipazione dei soci, che hanno posto parecchie domande e formulato numerose richieste di delucidazione, a conferma di quanto forte sia l'attaccamento dei soci nei confronti di BCC Monsile. Renzo Canal, presidente di Banca di Monastier e del Sile, ha rassicurato la sua compagine sociale, spiegando come “la nostra banca, pur aderendo al gruppo bancario nazionale insieme ad altre 141 BCC, continuerà a caratterizzarsi come una banca locale, che mantiene un rapporto umano e personale con soci e clienti, con serietà, prudenza, professionalità, ma anche con velocità, flessibilità e professionalità, per dare sempre risposte soddisfacenti, in linea con le richieste di soci e clientela. Siamo un'azienda solida, possiamo affrontare con fiducia il nostro nuovo percorso”. Molti attestati di stima nei confronti della BCC e della sua gestione sono stati espressi dai soci, direttamente in assemblea, anche a nome di associazioni di rappresentanza imprenditoriali.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento