La Grissini Roberto non è più trevigiana: la compra la vicentina Morato Pane

L'azienda produttrice dei noti "Grissini torinesi" è stata acquisita all'interno di un'importante operazione commerciale che ha coinvolto anche un'impresa spagnola

Un pacco di Grissini torinesi della Roberto

L'azienda alimentare vicentina "Morato Pane" ha acquisito, nelle scorse ore, la storica azienda di Susegana "Roberto Industria Alimentare", produttrice tra gli altri degli omonimi grissini. Morato Pane non si ferma però qui ed ha infatti acquisito anche una parte del comparto bakery salato di Cerealto-Siro, in Spagna.

Per quanto riguarda l'acquisto della Roberto, come riporta l'Ansa, questo è stato finanziato da un importante pool di finanziatori che annovera: Illimity, Springrowth ed Iccrea ed Illimity banca Agente; mentre debt advisor è stata la società di consulenza Hoshin Corporate Finance. In merito poi agli studi legali incaricati del financing, sono stati coinvolti Giliberti Triscornia&Associati per la società e Simmon&Simmons per gli istituti finanziatori; in generale, invece, Morato Pane è stato assistito da Carnelutti Law Firm mentre i venditori sono stati assistiti da Legalitax e Nctm.

«Con queste due importanti operazioni - commenta il ceo Stefano Maza - il nostro gruppo consolida un fatturato di circa 250 milioni di euro, confermandosi la seconda azienda italiana nel mercato della panificazione confezionata e aprendo a un importante sviluppo del business estero che oggi rappresenta quasi il 30% del fatturato aziendale». Negli otto stabilimenti italiani, infatti, il gruppo Morato produce pane da sandwich, pane in cassetta, pane per tramezzini, bruschette, panini dolci e salati e piadine oltre ai sostituti croccanti del pane, tra cui grissini e crostini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento