rotate-mobile
Economia Vittorio Veneto

Da Mosca a San Paolo passando per Bangalore: da Iwis l'esempio per il Mondo

Una quindicina di Paesi pronti per una videoconferenza con la sede centrale. Patron Luciano Mazzer: "Lanciamo da Vittorio Veneto il nostro progetto pilota di qualità esemplare"

VITTORIO VENETO IWIS, la multinazionale basata a Vittorio Veneto dove ha sede il suo quartier generale, è un gruppo che vanta, coi suoi 15 stabilimenti produttivi, 14 filiali e 120 punti di distribuzione, una presenza in 70 paesi del mondo, una movimentazione di 14.000 container e un fatturato (2016) di 120 milioni di euro, si occupa di soluzioni per l’edilizia e di grandi opere.

A IWIS viene riconosciuta da sempre la buona gestione del rapporto con dipendenti e collaboratori. In tanti anni, mai uno sciopero. Ora il presidente Luciano Mazzer rilancia: ”Con il progetto IQS – IWIS Quality Strategy – puntiamo a un miglioramento complessivo della qualità di processi di lavorazione, prodotti e servizi alla clientela, assicurando al contempo crescita e valorizzazione delle nostre risorse umane”. Il progetto IQS è stato ufficializzato lo scorso 9 gennaio unitamente a un’operazione di restyling – interna ed esterna- dello stabilimento di Vittorio Veneto. Gli stessi materiali utilizzati nel restyling, declinati nelle varie lingue, sono ora pronti ad essere spediti in tutte le aziende del gruppo. A partire dal quaderno bianco sul quale ogni dipendente, addetto, collaboratore, verrà invitato a segnare suggerimenti e proposte che vadano nella direzione di migliorare la qualità in ogni suo aspetto. 

I collaboratori avranno tempo fino al 23 febbraio per segnalare al responsabile del progetto quali modifiche ritengano più opportune. Oltre al quaderno bianco, da Vittorio Veneto partiranno anche frecce direzionali, banner, totem e una bandiera recante il logo del progetto IQS, sigla di un progetto personalizzato, quindi unico nel suo genere. “Martedì, in videoconferenza da Vittorio Veneto - annuncia il presidente Mazzer - verrà condiviso questo primo risultato che dall’Italia si espanderà come best practice in tutte le sedi del gruppo. Una sfida che stiamo affrontando con fondato e crescente ottimismo e sulla quale riponiamo grandi aspettative”.

IWIS QUALITY STRATEGY 2017 (06)-3

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Mosca a San Paolo passando per Bangalore: da Iwis l'esempio per il Mondo

TrevisoToday è in caricamento