menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Veneto.Iat": a scuola di turismo con le Pro Loco Unpli Veneto

Progetto in collaborazione con l'Assessorato al Turismo della Regione Veneto: task force per la formazione degli operatori turistici

TREVISO Le Pro Loco di UNPLI Veneto sono le protagoniste del progetto “Veneto.IAT”, iniziativa sostenuta dall’Assessorato al Turismo della Regione del Veneto per la formazione di operatori turistici nel territorio regionale. Il progetto consiste nella creazione di un programma formativo che, sotto il coordinamento del Comitato Regionale di UNPLI Veneto, avrà il compito di preparare il personale che potrà essere impiegato negli uffici comunali di informazioni turistiche gestiti dalle Pro Loco e in occasione di fiere e manifestazioni, secondo le direttive indicate dalla nuova legge regionale del turismo n.11/2013. La partecipazione ai corsi è gratuita, per iscriversi è necessario candidarsi al bando di ammissione, compilando il form online scaricabile dal sito www.unpliveneto.it. I corsi sono a numero chiuso, pertanto i candidati saranno selezionati in base ad alcuni requisiti, ovvero il titolo di studio (diploma di scuola secondaria o laurea, anche di primo livello, in materie inerenti alla tematica turistica), conoscenza fluente della lingua inglese, conoscenza del territorio, ed essere socio di una delle Pro Loco del Veneto. All’iscrizione dovranno essere allegati curriculum vitae, copia di un documento di identità, video di auto-presentazione in italiano e inglese, breve testo che motivi la propria conoscenza del territorio, e numero di tessera del socio Pro Loco.

I candidati scelti potranno partecipare ad un percorso didattico di 50 ore, suddivise in 24 ore di attività in aula e 26 ore di stage presso gli uffici IAT del proprio territorio di riferimento e organizzate in otto gruppi per altrettante sedi, che ricalcano gli ambiti territoriali dei Sistemi Turistici Tematici istituiti dalla legge regionale n.11/2013. I corsi, che saranno tenuti da docenti universitari ed esperti operatori di settore, prepareranno il partecipante a gestire il complesso delle funzionalità attribuite dalla nuova legge regionale sul turismo agli uffici IAT e che richiedono, in particolare, competenze quali la conoscenza del territorio, del sistema IDMS (Internet Destination Management System), ma anche la capacità di prenotare camere presso strutture alberghiere ed extra-alberghiere, vendita di ticket, biglietti, prodotti editoriali o dell'artigianato. Proprio per questo motivo, una quota di iscrizioni sarà riservata agli operatori che già prestano servizio negli uffici IAT (esentati dal requisito di essere soci Pro Loco) e che avranno così modo di aggiornare la propria professionalità agli standard gestionali previsti dalla nuova legge.

Al termine del corso i partecipanti saranno sottoposti ad un test finale, in seguito al quale saranno in grado di prestare servizio negli Uffici di Informazione e Accoglienza Turistica, in occasione di fiere e manifestazioni di settore ai quali parteciperà la Regione del Veneto, sia in Italia che all'estero, o presso Info Point temporanei installati in occasione di grandi eventi o iniziative particolarmente rilevanti dal punto di vista turistico. «Ringraziamo la Regione Veneto per aver collaborato a questo progetto – commenta il presidente di UNPLI Veneto, Giovanni Follador – è il segnale che le Istituzioni credono nel ruolo delle Pro Loco e nell’importanza della loro opera a servizio del territorio. In questi anni la collaborazione tra UNPLI e Regione Veneto ha permesso al mondo del volontariato di crescere sotto il profilo organizzativo, facendone un partner efficiente per la gestione di numerosi progetti. Quest’ultimo progetto, in particolare, riconosce alle Pro Loco un valore aggiunto in termini di conoscenza del territorio. I partecipanti al programma “Veneto.IAT” non avranno diritto ad un’assunzione all’interno di un ufficio IAT, ma l’obiettivo di questo progetto è ben più ampio: intendiamo offrire degli strumenti che rendano ancora più completa e professionale la presentazione dell’offerta turistica in Veneto, partendo da un presupposto fondamentale per i volontari delle Pro Loco, ovvero l’amore per il nostro territorio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento