Coronavirus: «Governo aiuti le imprese, a rischio migliaia di lavoratori»

L'appello di Paolo Capone, Segretario Generale dell'UGL, in merito alla definizione di misure a tutela dell’occupazione messa a rischio dall'emergenza Coronavirus

In foto Paolo Capone

«Come ribadito durante il tavolo di confronto tra le parti sociali e il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Nunzia Catalfo, preoccupano le conseguenze negative del Coronavirus sulla nostra economia in diversi settori, dall'alberghiero alla ristorazione. Per non parlare degli effetti sul turismo, anche in vista della stagione estiva».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell'UGL, in merito alla definizione di misure a tutela dell'occupazione messa a rischio dall'emergenza Coronavirus. «E’ quindi necessario agire subito per salvaguardare l'occupazione, con misure che vadano a tutelare tutte le categorie non solo quelle già interessate dalle ordinanze restrittive, nella cosiddetta ‘zona rossa’, ma anche quelle che riguardano i nuovi focolai in altri territori. Auspicabili, in particolare, il sostegno al reddito con l'utilizzo di tutti gli ammortizzatori sociali compresa la cassa in deroga per i dipendenti delle piccole imprese. Sul lato imprese è necessario dare loro ‘ossigeno’ con interventi di sospensione a tempo, almeno per tre mesi, di contributi previdenziali, tassazioni, mutui e finanziamenti. L'obiettivo è quello di fornire alle imprese la possibilità di avere più liquidità a disposizione per fronteggiare l'emergenza economica di questo periodo. Inoltre, visto il potenziale di contagio del virus ho chiesto che vengano stabiliti degli automatismi per estendere i benefici, aumentandone la portata e tenendo conto dei primi contraccolpi negativi segnalati dagli operatori nel settore del commercio e del turismo. Il tavolo di confronto con il Governo rimane attivo, con ulteriori convocazioni per eventuali aggiornamenti del quadro complessivo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Covid nelle scuole della Marca: 8 classi in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento