Coronavirus: «Da Europa pretendiamo sostegno immediato a imprese e famiglie italiane»

Così l’eurodeputato trevigiano della Lega Gianantonio Da Re intervenuto ieri in Plenaria in Parlamento Europeo a Bruxelles

Gianantonio Da Re

«Pretendiamo dalla Commissione Europea l’adozione di misure economiche immediate a sostegno delle nostre imprese e famiglie. Ingenti sono i danni causati dall'emergenza Coronavirus all'economia italiana ed europea. Sono a rischio oltre 30mila imprese, oltre 7 miliardi di euro di perdita nel comparto turistico con un inevitabile impatto negativo a livello occupazionale. Le Regioni del Nord Italia, in particolare, Veneto e Lombardia, si sono attivate immediatamente adottando misure essenziali di prevenzione per evitare la diffusione del virus ovviamente con notevoli ed inevitabili ripercussioni economiche. Mentre l’Unione Europea è stata vergognosamente assente: nessuna misura adottata e nessun gesto di solidarietà nei confronti del nostro Paese. Non possiamo che constatare i fatti ed evidenziare il volto ipocrita dell’Unione Europea presente e severa quando c’è da chiedere e assente nel momento in cui bisogna dare. Ma non siamo più disposti a tollerare questa assenza e pretendiamo senza se e senza ma che l’Unione Europea faccia la sua parte». Così l’eurodeputato trevigiano della Lega Gianantonio Da Re intervenuto ieri in Plenaria in Parlamento Europeo a Bruxelles.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Diocesi di Treviso, nominati i nuovi sacerdoti della provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento