Amministrative 2012, Gobbo contrario alle liste nominative

Il sindaco di Treviso è tornato sull'argomento liste nominative, chiarendo la posizione della Lega Nord e distinguendo tra queste e le liste civiche

Il sindaco di Treviso, Gianpaolo Gobbo, ha ribadito la propria opinione in merito alle liste nominative, in vista delle elezioni amministrative 2012.

"Noi non siamo contro le liste civiche - ha sottolineato - Siamo contro le liste nominative". Un riferimento non troppo velato al collega veronse e all'ipotesi di una lista "Tosi" che ne sostenga la ricandidatura.

"Non è una questione di liste personali - ha spiegato Gobbo, parlando all'emittente tv Antenna Tre - La preoccupazione del movimento è che liste personali possano sminuire le liste della Lega".

"In passato si sono fatte liste personali - ha ricordato il sindaco di Treviso - A San Donà di Piave, a suo tempo, e anche in provincia di Treviso. Ma ricordo che negli ultimi due anni non si è fatta una 'lista Zaia' alle regionali, né una 'lista Muraro' alle provinciali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si son fatte altre liste civiche - ha concluso Gobbo - Quindi il nome delle persone non è così fondamentale. Se parliamo del sindaco Tosi, poi, non ha neppure bisogno di mettere il suo nome perché credo vincerà senz'altro alla grande". (ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento