L'industra 4.0 e le sfide per il nostro territorio: un incontro sulla rivoluzione automatizzata

Insieme al Partito Democratico si è parlato di "Quarta rivoluzione industriale", legata alla connessione ad Internet dei macchinari e dei prodotti e che sta trasformando il Mondo

Un momento della serata

TREVISO La sera di venerdì 14 all’Auditorium della CGIL di via Dandolo si è svolto un incontro pubblico su uno dei temi più importanti e discussi del momento, ossia l’"Industria 4.0", cioè il nuovo modo di produrre completamente automatizzato e interconnesso. Dopo i saluti per il Partito Democratico provinciale di Leone Cimetta, è intervenuto Stefano Pelloni, Consigliere comunale Treviso delegato alle politiche giovanili, chiarendo il significato del termine Industria 4.0, cioè una “quarta rivoluzione industriale”, perché legata alla connessione ad Internet dei macchinari e dei prodotti, che sta trasformando il modo di produrre e i prodotti stessi.

L’incontro è stato moderato da Andrea Michielan, segretario cittadino PD Treviso, che nelle premesse ha sottolineato che alcuni studi evidenziano che questo nuovo modo di concepire la produzione porti gradi rischi e grandi opportunità: ci saranno professioni che andranno a scomparire mentre nuove professionalità saranno sempre più richieste, le imprese dei nostri territori che nella maggior parte sono di piccole o medie dimensioni possono trarre vantaggio da metodi fortemente innovativi che permettono di abbassare i costi di produzione. Si tratta di trasformazioni che cambieranno profondamente il mondo del lavoro e nel suo intervento Giacomo Vendrame, segretario CGIL Treviso, ha precisato che “dobbiamo per forza di cose considerare il nostro territorio come pezzo di un sistema e fare in modo che vi siano le condizioni necessarie a questo nuovo sviluppo; non è un tema che possiamo affrontare da soli”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Molto apprezzate sono state le due testimonianze, la prima di Alessandra Scroccaro che nell’ambito dell’Urban Innovation BootCamp con il Campus di Ca’ Foscari, ha lavorato con un gruppo di studenti sui temi del governo del territorio, non con lezioni frontali ma con una didattica innovativa, rendendo protagonisti gli studenti stessi. Alessandro Dal Col ha poi spiegato come nel FabLab di Vittorio Veneto sia possibile utilizzare spazi e strumenti avanzati per poter concepire nuovi prodotti. Nelle conclusioni Flavio Zanonato, ex sindaco di Padova ed attuale Parlamentare europeo ha parlato di come l’evoluzione di nuove teorie e nuove tecniche siano da sempre rese possibili da persone che riescono ad utilizzare in modo nuovo le conoscenze disponibili. Zanonato ha affermato come “L’Europa sta portando avanti un programma che ha come obiettivo il portare i vari territori ad un grado avanzato di sviluppo, in modo da essere nel complesso più stabili e forti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Mascherina indossata per troppo tempo, studente si sente male

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento