menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto tratta da Google Immagini

Foto tratta da Google Immagini

«No al razzismo»: la sinistra trevigiana torna in piazza

Sabato 27 ottobre in Piazza dei Signori a Treviso, le opposizioni si sono date appuntamento per manifestare il loro dissenso contro ogni forma di razzismo e intolleranza

Le opposizioni trevigiane tornano a manifestare in piazza per testimoniare la loro preoccupazione «contro l’emergere in Italia, in Europa e non solo, di una deriva razzista e xenofoba e di vecchi e nuovi fascismi che stanno alimentando l’intolleranza omofoba e sessista».

L'appuntamento è per sabato 27 ottobre in piazza dei Signori a Treviso. Tantissime le firme che hanno aderito all'iniziativa: dalle associazioni Anpi, Arci, Binario 1, Libera e Legambiente passando per i sindacati Cgil, Cisl e Uil fino ad arrivare ai partiti d'opposizione come Coalizione civica per Treviso, Partito Democratico, Potere al popolo, Rifondazione comunista, Sanca veneta e Sinistra italiana. «Un primo scopo di questa campagna è quello di scendere in piazza tutti insieme in nome dei valori di umanità, di democrazia, di tolleranza che vogliamo siano al centro di una nuova costruzione europea di cui siano protagonisti i cittadini e che non nasca intorno alle barriere sui confini ma alla capacità di offrire futuro e speranza, una Europa che deve riformare il patto di stabilità per salvaguardare e migliorare gli investimenti pubblici e il welfare» commentano gli organizzatori della manifestazione. A partire dalle ore 16 i trevigiani che si trovano d'accordo con l'idea sostenuta dalle opposizioni trevigiane, potranno manifestare liberamente le proprie idee contro ogni forma di razzismo e intolleranza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

A Pederobba è il giorno del taglio del nastro per il nuovo IperTosano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento