menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ripartono anche a Vittorio Veneto le campagne di screening oncologico

Tutti i cittadini interessati, che in precedenza venivano invitati a Vittorio Veneto nella sede della casa di riposo, dovranno invece presentarsi all’ex Ufficio Igiene di Godega di Sant'Urbano, vicino al Blue Medical Center, in Via Nazionale 44

Le campagne di screening oncologico interrotte a causa dell’emergenza Covid-19 ripartono anche nel vittoriese con alcune novità. Si tratta di fondamentali azioni di prevenzione contro le malattie tumorali che la ULSS 2 Marca Trevigiana sta riavviando nel rispetto delle linee di indirizzo regionali per le aperture delle attività sanitarie- Fase 2 Covid-19.

Per questo motivo, al fine di garantire, con un percorso appositamente dedicato, la sicurezza delle persone e quella degli operatori, massimizzando anche l’occupazione dei posti, tutti i cittadini interessati, che in precedenza venivano invitati a Vittorio Veneto (nella sede della casa di riposo), dovranno invece presentarsi all’ex. Ufficio Igiene di Godega di Sant'Urbano, vicino al Blue Medical Center, in Via Nazionale 44, sito già utilizzato in passato per analoghe attività.

Come per tutti gli altri servizi sanitari, anche le campagne di screening oncologico dovranno essere eseguite nel rispetto delle apposite linee di indirizzo regionale: ci si dovrà pertanto presentare utilizzando i dispositivi di protezione previsti (mascherine e guanti) e, all’ingresso, si verrà sottoposti a verifica dello stato di salute. Limitazioni sono in vigore anche per gli accompagnatori e andrà garantito il mantenimento della distanza sociale nelle sale di attesa

Si sottolinea che lo spostamento a Godega di Sant'Urbano è soltanto temporaneo e legato alla Fase 2 di ripresa dell’attività a seguito dell’emergenza Covid 19. Non appena le condizioni legate al personale e alle sedi lo consentiranno, il servizio verrà erogato nei siti consueti.  

 Al fine di favorire la partecipazione allo screening, si ricorda che l'utente può mandare una terza persona munita dell'invito scritto che ha ricevuto, a ritirare la provetta SOF (Sangue Occulto Feci), per suo conto. 

I comuni interessati sono Cappella Maggiore, Colle Umberto, Fregona, Sarmede e Vittorio Veneto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
TrevisoToday è in caricamento