Stadio Tenni, i ragazzi della Scuola edile al lavoro nel cantiere

Grazie a una convenzione con il Comune di Treviso, gli studenti restaureranno un pezzo del muro di 70 metri fra l’ingresso delle tribune e la zona degli spogliatoi

In foto: gli studenti con il sindaco

Sono iniziate in questi giorni le esercitazioni pratiche degli studenti del secondo e terzo anno della Scuola Professionale di Formazione Edile, impegnati allo stadio “Omobono Tenni”.

I ragazzi, grazie alla convenzione stipulata con il Comune di Treviso per il percorso formativo di orientamento, stanno rimuovendo il vecchio intonaco degradato per poi re-intonacare a nuovo un tratto interno di 70 metri del muro perimetrale della zona spogliatoi e dell’ingresso delle tribune. All'interno della nuova sala stampa, invece, verrà riprodotto con una tecnica particolare in calce, il logo della Città e della società calcistica del Treviso, che proprio al Tenni disputa le partite casalinghe. Giovedì mattina il sindaco Mario Conte ha fatto visita agli studenti impegnati nel cantiere: «Ho trovato grande professionalità e passione - le parole del sindaco Mario Conte - Penso che formarsi direttamente “sul campo”, lavorando a tutela di un bene di tutti, sia anche un modo per imparare a custodire il patrimonio della città». «Grazie alla convenzione con il Comune di Treviso, i nostri ragazzi possono svolgere la formazione nell'ambito della riqualificazione di opere pubbliche - spiega il presidente della Scuola Edile Davide Feltrin - Per gli studenti è fondamentale essere impegnati in opere i cui risultati restano a disposizione della collettività e non solo nell'ambito del laboratorio. Questi percorsi di formazione sono sostenuti anche da alcuni partner e colgo l’occasione per ringraziare il gruppo Grigolin per la fornitura dei materiali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Schianto contro un camion, dichiarata la morte cerebrale del 17enne

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • La ghiacciaia: il bistrot realizzato in un bunker della Grande Guerra

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento