rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Sport Centro

Treviso in festa per la ventiduesima Granfondo Pinarello

Domenica all'insegna del ciclismo di qualità tra le vie del centro di Treviso con il rinnovato appuntamento della celebre corsa ciclistica. Tantissimi i ciclisti in gara e gli ospiti d'eccezione

TREVISO “È stato un grande successo e un vero onore per la città, che ha accolto ufficialmente questa 22a edizione di una delle competizioni ciclistiche più note in Italia” dice il Sindaco di Treviso Mario Conte al termine della ventiduesima Granfondo Pinarello, la gara parte del circuito Maglia Nera creato in onore del grande Nani Pinarello. 

Ad accorrere oggi a Treviso, oltre ai corridori e agli sportivi famosi che per l’occasione si sono recati nel cuore della capitale trevigiana, anche tantissimi curiosi e appassionati, che nel villaggio expo di Piazza Matteotti hanno potuto trascorrere una giornata, come tiene dire Fausto Pinarello, di festa, sicurezza e sportività. Presenti per l’occasione al momento del via ufficiale alle 7.15, oltre ai noti volti del panorama ciclistico italiano come Matteo Marzotto, Cristian Zorzi, Jury Chechi, Antonio Rossi, Davide Cassani, Eros Poli e molti altri anche il Sindaco di Treviso Mario Conte, l’Assessore allo sport del Comune di Treviso Silvia Nizzetto e Renato di Rocco, Presidente Federazione Ciclistica Italiana e vicepresidente Uci a cui la città di Treviso ha voluto consegnare durante la gara un riconoscimento ufficiale. 

L’obiettivo principale della manifestazione era proprio quello di creare un clima di festa sportivo, che riprendesse le note simili situazioni che accadono durante il Giro d’Italia. Ed è proprio da queste basi che, ripete il sindaco Conte, si deve partire per fare di Treviso - già ad oggi nota per essere una delle città più famose per il panorama sportivo nazionale - la capitale del ciclismo.  A gareggiare oggi donne e uomini, in due percorsi differenti per km e località attraversate. Nel podio del mediofondo femminile Jessica Leonardi (Team Lapierre Trentino Ale’ 2:43:17), Michela Gorini (Team Fausto Coppi Fermignano) e Michela Giuseppina Bergozza (Asd Breganze Millenium). Alla stessa posizione per la categoria uomini Niki Giussani (Team Marville - 2:37:52), Salvadore Chiodo (Uisp), Alessandro Bianchin (Spezzotto Bike Team) che hanno raggiunto le tre prime posizioni del percorso di 106 km e 750 mt di dislivello. Barbara Lancioni (Somec MG.K VIS LGL -  4:53:17) è stata la prima donna a tagliare il traguardo della granfondo femminile, seguita da Gloria Bee (Asd Pedale Feltrino) e Padoan Claudia (Asd Iperlando) alla terza posizione. I più temerari della granfondo maschile, invece, sono stati Antonio Surian (Team Beraldo Greenpaper Europa Ovini - 4:30:06), Federico Pozzetto (Asd Cicli Copparo) e Tommaso Elettrico (Asd Team Cps Cycling) che sono arrivati nel podio del percorso più lungo: 168 km per 2200 metri di dislivello. Si riconferma dunque il successo di questa ventiduesima edizione ora conclusa, con l’obiettivo di fare della prossima un'ulteriore grande manifestazione, con altre novità e sorprese in serbo per gli ospiti da parte dell’organizzazione Granfondo. 

GFP_3-2

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso in festa per la ventiduesima Granfondo Pinarello

TrevisoToday è in caricamento