Sport Ormelle

Mondiali juniores su pista: arrivano due medaglie per la Borgo Molino

In Egitto sono stati conquistati un argento con Alessio Delle Vedove nel quartetto e un bronzo con Lorenzo Ursella nello scratch

La Borgo Molino Rinascita Ormelle si porta a casa due medaglie dai campionati del mondo juniores su pista in Egitto grazie all’argento di Alessio Delle Vedove nel quartetto e al bronzo di Lorenzo Ursella nello scratch. Sesto Mattia Predomo (Uc Trevigiani Campana Imballaggi Geo&Tex 2000) nel keirin. La medaglia l'avevano già messa al collo  entrando nella semifinale per l'oro. I veneti Andrea Violato (Work Service), Alessio Delle Vedove (Borgo Molino Rinascita Ormelle), Samuele Mion (Work Service), il pordenonese Bryan Olivo (Uc Pordenone) e Lino Colosio, sapevano che per arrivare all'oro avrebbero dovuto superare se stessi. La Germania, infatti, già nelle qualificazioni aveva fatto intendere di avere tempi migliori dei nostri ragazzi nell'inseguimento a squadre. Così è stato. Alla termine di una finale combattuta il quartetto azzurro conferma l'argento. 

Nello spazio di pochi minuti è arrivata la quarta medaglia di questa spedizione, ad opera del friulano Lorenzo Ursella che corre per la Borgo Molino Rinascita Ormelle. Il 18enne friulano di San Daniele, nello scratch, è stato autore di una gran bella volata che avrebbe meritato destino migliore. Lo dice senza mezzi termini anche Marco Villa: "Lorenzo ha fatto uno sprint finale che meritava il massimo risultato. Purtroppo un po' di inesperienza ha fatto si che i due atleti che lo precedono sul podio si fossero avvantaggiati all'inizio della competizione”. Per restare nel settore maschile, concluso anche il torneo del Keirin, vinto dal russo Nikita Kalachnik. Mattia Predomo (Uc Trevigiani Campana Imballagi Geo&Tex 2000), campione italiano della velocità su pista, ha chiuso al sesto posto, vincendo la finalina.

image-03-09-21-10-06-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondiali juniores su pista: arrivano due medaglie per la Borgo Molino

TrevisoToday è in caricamento