Sport

E' stato un weekend a braccia alzate in giro per il mondo per l'Unieuro Trevigiani

In un fine settimana molto triste per il mondo del ciclismo, un raggio di sole in casa trevigiana è arrivato dalle vittorie inanellate dai giovani guidati da Mirko Rossato

TREVISO In un fine settimana molto triste per il mondo del ciclismo, un raggio di sole in casa Team Unieuro Trevigiani Hemus 1896 arriva dalle vittorie inanellate dai giovani guidati da Mirko Rossato. La formazione del presidente Ettore Renato Barzi ha vissuto infatti un weekend a braccia alzate. Prima erano arrivate le vittorie di João Almeida al Tour de Mersin e il titolo di campione argentino Under 23 contro il tempo di Nicolas Tivani. Poi Tivani ha bissato il primato ottenuto poche ore prima nella prova a cronometro, conquistando la prova in linea. Il 21enne di Pocito (San Juan) allo sprint ha avuto nettamente la meglio su Marcos Omar e Leonardo Cobarrubia. I compagni hanno dominato l'ultima frazione della corsa a tappe in svolgimento in Turchia piazzando un uno-due da applausi. In volata il piemontese Mattia Viel ha rotto il ghiaccio centrando il suo primo successo stagionale, appena dietro di lui ha completato il trionfo lo spagnolo Daniel Viejo.

«C'era un vento incredibile, per questo è stato modificato il percorso della tappa. Allo sprint è andato tutto per il meglio. Sono asoddisfatto, questa vittoria mi dà morale, era da un po' che ci giravo attorno con piazzamenti vari. Ringrazio la squadra, senza dimenticare nessuno: dai compagni al presidente, passando per lo staff e gli sponsor. Mi auguro di continuare così e che il bel periodo che sta vivendo il team prosegua a lungo» ha commentato Viel, che il giorno prima ha compiuto 22 anni e quindi si è fatto un bel regalo.

TURCHIA - Dopo il titolo argentino a cronometro conquistato da Nicolas Tivani, dalla Turchia arriva la notizia che João Almeida ha fatto sua la terza tappa del Tour of Mersin con arrivo a Tarsu. Il 18enne portoghese, dopo 147 km dal via, ha reso vincente una fuga a due che è riuscita a mettere nel sacco il gruppo. Alle sue spalle il russo Eduard Vorganov (Minsk Cycling Club) e il kazako Galym Akhmetov (Astana City). «Ringrazio i miei compagni di squadra e Mirko Rossato che in ammiraglia mi ha spronato per arrivare fin sul gradino più alto del podio. E' una giornata triste per il ciclismo, la mia dedica va a Michele Scarponi che ci ha lasciato. Un campione che non dimenticheremo» è il commento a caldo di João Almeida.

ARGENTINA - Dall'Argentina arriva una bella notizia per il Team Unieuro Trevigiani Hemus 1896. Nicolas Tivani si è laureato campione nazionale a cronometro Under 23. Il 21enne di Pocito (San Juan), con il tempo di 39'04",  ha avuto la meglio su Isaias Abu, secondo a 41", e Olaf Facundo Crisafulli, terzo a 55", entrambi della Juninense. «Dedico questo successo alla mia famiglia, alla mia fidanzata e al team. Sono contento di essere tornato a casa, dopo un lungo periodo di gare in Europa, e di aver potuto dedicare una importante vittoria alla squadra» è il commento di Tivani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' stato un weekend a braccia alzate in giro per il mondo per l'Unieuro Trevigiani

TrevisoToday è in caricamento