All'ospedale di Conegliano lo striscione di ringraziamento della Pallavolo Susegana

Si è trattato di un gesto per ringraziare tutti gli operatori dell’Ulss 2 impegnati nella difficile lotta contro il Covid-19

E’ stato collocato nell’area esterna dell’ospedale di Conegliano lo striscione realizzato dagli atleti della Pallavolo Susegana per ringraziare tutti gli operatori dell’Ulss 2 impegnati nella difficile lotta contro il Covid-19. “La realizzazione dello striscione – ha sottolineato Luca Ros, presidente della Pallavolo Susegana - è un segno di profondo ringraziamento agli operatori sanitari da parte dei nostri ragazzi. Con questa iniziativa abbiamo voluto coinvolgere e sensibilizzare gli atleti con qualcosa di creativo durante il periodo del lockdown. Alla realizzazione dello striscione hanno collaborato oltre cinquanta atleti con disegni e messaggi. I vari lavori sono stati poi graficamente “composti” in un unico striscione, come un mosaico”.

“Agli atleti e dirigenti della Pallavolo Susegana – ha commentato il direttore generale dell’Ulss 2, Francesco Benazzi – va il nostro più sentito ringraziamento per questo importante gesto di vicinanza nei confronti dei nostri operatori, doppiamente importante perché arriva dai ragazzi. La loro sensibilizzazione su temi quali la malattia e la gratitudine è molto importante e con questo gesto la Pallavolo Susegana si conferma società attenta, anche fuori dal campo, ai temi educativi e del territorio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PallavoloSusegana_striscione appeso-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Una folla commossa per dare l'ultimo saluto al piccolo Tommaso

  • Coronavirus, Zaia: «Gli immigrati della Serena devono tornare a casa loro»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento