Casier, da lunedì saranno distribuiti i buoni spesa per l'acquisto di beni di prima necessità

I buoni non saranno cedibili, non daranno diritto a resto e non potranno essere utilizzati per l’acquisto di bevande alcoliche e tabacchi e avranno un taglio del valore di 10 o 20 euro

Da lunedì prossimo, 6 aprile, sarà possibile presentare la richiesta per ottenere i buoni alimentari “Sosteniamo Casier”. L’ordinanza della Protezione civile nazionale ha attribuito al Comune di Casier 59.912,98 euro per l’acquisto di buoni spesa e generi di prima necessità per i cittadini in difficoltà, negli esercizi che aderiranno al progetto. Da mercoledì 8 aprile, gli operatori della Protezione Civile di Casier consegneranno a domicilio i buoni in base alle richieste.

COME RICHIEDERE I BUONI
Basterà entrare nella home page del sito del Comune di Casier, cliccare sul banner #SOSTENIAMOCASIER per entrare nella pagina dedicata, in fondo alla quale si trova l’allegato “dichiarazione sostitutiva fondo di solidarietà.doc” da scaricare e compilare. È possibile richiedere assistenza telefonica nella compilazione chiamando i numeri dedicati 0422-383471, 0422-493073 oppure 335-7706166, attivi dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12. Una volta compilato il modulo, bisognerà inviarlo all’indirizzo e-mail buonoalimentare@comunecasier.it.

I buoni non saranno cedibili, non daranno diritto a resto e non potranno essere utilizzati per l’acquisto di bevande alcoliche e tabacchi. Avranno un taglio del valore di 10 o 20 euro riservati all’acquisto di beni alimentari e generi di prima necessità. Al momento della spesa, i cittadini in possesso del buono consegneranno al negoziante o al cassiere il titolo di acquisto, che sarà poi trattenuto dall’esercizio commerciale per la timbratura e la restituzione all’Ente.

L’IMPORTO DEI BUONI E DOVE POTERLI SPENDERE
Il contributo sarà di 70 euro per un nucleo composto di una sola persona, 120 euro per un nucleo composto di due persone; 150 euro per un nucleo composto di tre persone, 180 euro per un nucleo composto di quattro persone e 200 euro per un nucleo composto di cinque persone o più persone destinato a coprire il fabbisogno di due settimane. Nel sito web del Comune e nelle pagine social istituzionali sarà pubblicato l’elenco degli esercizi pubblici e delle farmacie aderenti.

I BENEFICIARI
Nuclei familiari o persone singole già in carico al Servizio Sociale per situazioni di criticità, fragilità, multi-problematicità. In questa tipologia sono compresi anche:

-  nuclei familiari con minori;

-  nuclei mono-genitoriali privi di reddito o in situazioni economiche tali da non poter soddisfare i bisogni primari dei minori;

-  nuclei con presenza di disabilità permanenti associate a disagio economico;

- nuclei familiari con situazioni di patologie che determinano una situazione di disagio socioeconomico;

- nuclei monoreddito il cui titolare ha richiesto trattamento di sostegno al reddito o il datore di lavoro ha richiesto ammissione al trattamento di sostegno del reddito o il datore di lavoro abbia sospeso e/o ridotto l’orario di lavoro per cause non riconducibili a responsabilità del lavoratore;

- persone segnalate dai soggetti di Terzo Settore che si occupano di contrasto alla povertà;

- persone che non sono titolari di alcun reddito.

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA DISTRIBUZIONE DI GENERI ALIMENTARI E DI PRIMA NECESSITÀ
Il Comune di Casier sosterrà le spese per gli acquisti effettuati dai nuclei famigliari individuati dai Servizi Sociali ai quali saranno consegnati i titoli di acquisto tali da coprire il fabbisogno settimanale fissato a 70 euro per il nucleo composto da una sola persona, 120 euro per quelli composti da due persone, 150 euro per tre persone, 180 euro per quattro persone fino ai 200 euro per le famiglie da cinque o più persone.

Gli esercizi commerciali potranno manifestare il proprio interesse ad aderire al progetto di solidarietà alimentare inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica servizisociali@comunecasier.it o una PEC all’indirizzo comunecasier@pec.it. Le attività aderenti potranno riconoscere uno sconto minimo del 5% sull’importo complessivo della spesa. L’elenco sarà pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Casier e sarà dato ampio risalto all’adesione tramite i canali istituzionali e social dell’Ente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento