menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto: Giacomo Vendrame

In foto: Giacomo Vendrame

Cgil a congresso: Vendrame punta alla riconferma come Segretario provinciale

Coinvolti nel percorso congressuale quasi centomila trevigiani, tra iscritti e non, in 700 tra luoghi di lavoro e leghe territoriali dei pensionati. Da sabato i congressi di categoria

TREVISO Sabato prossimo, con il congresso della Fp (il sindacato dei lavoratori della Funzione Pubblica), che si svolgerà nella sede del capoluogo in Via Dandolo, si apre la stagione congressuale della Cgil di Treviso. Il percorso culminerà, il 18 e 19 ottobre, nel rinnovo degli organismi di governo della Confederazione, ossia Assemblea e Direttivo, nonché segretario generale. In carica dal 2012, il segretario generale uscente, Giacomo Vendrame, va verso la riconferma dell’incarico confederale.

Da fine agosto sono state svolte le assemblee di base in oltre 700 luoghi di lavoro e leghe territoriali dei pensionati, coinvolgendo quasi 100mila trevigiani, tra iscritti e non.  L’iter che condurrà al 6° Congresso della Cgil provinciale, riunificata nel 1996 in un’unica Camera del Lavoro Territoriale, ha visto la partecipazione dei circa 77mila iscritti al Sindacato, che con il loro voto hanno eletto 260 delegati. Delegati che prenderanno parte alla due giorni di congresso confederale provinciale, il 18 e il 19 ottobre. Il percorso congressuale passerà prima per i congressi delle 12 categorie attive nella Marca, con la prima assemblea sabato 5 ottobre (Fp) e l’ultima martedì 16 (Spi). Fra queste due date si svolgeranno le assise di tutte le categorie in rappresentanza dei lavoratori di tutti i comparti pubblici e privati, concluderanno i pensionati. “Il congresso in questa fase politica e sociale rappresenta un’opportunità per condividere con i lavoratori e i pensionati le priorità dell’azione del Sindacato nei prossimi 4 anni - afferma il segretario generale della Cgil di Treviso Giacomo Vendrame -. Temi come l'impatto della tecnologia sul lavoro e le prospettive per un lavoro più stabile e tutelato sono già al centro del nostro agire politico e ora della riflessione contrattuale, senza dimenticare la necessità di ragionare delle condizioni di lavoro di una popolazione sempre più anziana, nell’impossibilità ad andare in pensione, ma anche delle sfide che vive il nostro territorio e il Paese in questa stagione di post-crisi. Il congresso offre la possibilità al mondo del lavoro, in tutte le sue sfaccettature e componenti, di ritrovare la propria unità e consapevolezza, elementi alla base della salute dell’Organizzazione e motori di progresso sociale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento