Dima Tintolavanderia: «La nostra società non ha licenziato nessun lavoratore»

La rettifica dell'azienda: «Nessun dipendente della società ha mai proclamato alcuno sciopero. Tutti i nostri dipendenti ricevono regolarmente lo stipendio»

La sede di Dima Tintolavanderia

Egregio direttore, in relazione all'articolo pubblicato in data 7 ottobre sul vostro quotidiano online, che riportava fatti che in nessun modo corrispondono alla realtà e gravemente lesivi della reputazione della nostra società, desideriamo chiarire quanto segue.

La vicenda riportata sul vostro sito riguarda la Società Cooperativa Vittoria in liquidazione, con sede in Silea, la quale, con decisione dell'Assemblea dei soci assunta a maggioranza degli stessi in data 26 agosto 2020, è stata posta in liquidazione. Ed in virtù della cessazione dell'attività tutti i soci-lavoratori sono stati licenziati con procedura di licenziamento collettivo. Detta cessazione ha comportato gravi problemi a Dima Tintolavanderia, la quale ha dovuto subire un recesso senza preavviso da parte di Vittoria dal contratto di subfornitura intercorrente tra le due società, costringendo la stessa Dima ad affidare le relative prestazioni ad un'impresa terza.
Le decisioni assunte dai soci della Cooperativa Vittoria hanno quindi causato un rilevante pregiudizio a Dima Tintolavanderia, la quale ha comunque continuato la propria attività senza licenziare nessun dipendente e pagando regolarmente gli stipendi. Quanto riportato dal vostro giornale è la versione dei fatti dell'Adl Cobas che, a quanto ci risulta, rappresenta solo sei - meno della metà - dei soci della cooperativa. Lo sparuto gruppo di persone ritratto nella foto davanti alla nostra sede aziendale è evidentemente costituito dai soci della cooperativa in disaccordo con la decisione assunta dalla maggioranza di cessare l'attività. Invitiamo pertanto la vostra testata ad una più attenta verifica delle fonti, e a garantire il pieno contradditorio su vicende tanto delicate, soprattutto nel momento drammatico che sta attraversando il settore produttivo del Paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

Torna su
TrevisoToday è in caricamento