rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Attualità Ponte di Piave / Via Nicolò Tommaseo

Ponte di Piave, l'aula magna della scuola media intitolata a Piero Angela

Doppia cerimonia di intitolazione, sabato 16 settembre, nel comune amministrato dal sindaco Paola Roma. L'auditorium della scuola elementare è stato dedicato all’astrofilo locale Paolo Campaner. «Tributo a due grandi uomini di scienza»

Sabato 16 settembre l'aula magna della scuola media di Ponte di Piave è stata intitolata a Piero Angela, mentre l'auditorium della scuola elementare all’astrofilo Paolo Campaner, originario proprio di Ponte di Piave che ha dedicato il suo tempo libero all’esplorazione del cielo affiancando alla sua passione l’attività di divulgazione: numerose sono state infatti le collaborazioni con il Comune e l'istituto comprensivo del paese. Campaner ha scoperto ben 12 Supernovae, esplosioni stellari che costellano l’universo con formidabili bagliori, grazie al potente telescopio posto nell’osservatorio di casa.

Intitolazione Ponte di Piave-2

I commenti

«La doppia cerimonia di oggi - ha dichiarato il sindaco Paola Roma - vuole essere un tributo a due figure di spicco nel panorama scientifico. L’intitolazione dell’Aula Magna della scuola secondaria di primo grado a Piero Angela, un professionista che si è speso per la divulgazione scientifica, rappresenta un riconoscimento all’uomo che ha reso accessibile a tutti la conoscenza. Auspico che le giovani generazioni possano trovare in lui una fonte di ispirazione. E per questo mi rivolgo proprio ai giovani, con le parole di Piero Angela: "Pensate al vostro futuro con spirito positivo. Il nostro Paese sta uscendo da una crisi e ha bisogno di ritrovarsi. Dovete vedere questo nostro futuro con ottimismo, con volontà. C’è molto da fare, se si studia, se si ricerca sempre l’eccellenza nelle piccole cose che si fanno. Tenete duro, la vita vi può dare grandi soddisfazioni, ma dipende molto da voi». 

«Accolgo favorevolmente l’intitolazione delle due aule - ha aggiunto il dirigente scolastico, Maria Francesca Dileo -. Piero Angela aveva la capacità di divulgare le scienze con entusiasmo, coinvolgendo le giovani generazioni. Amava dire:  “Ludendo docere, insegnare divertendo. Paolo Campaner è stato per molti studenti di Ponte di Piave l’astrofilo di casa. Ciò che li accomuna le due figure  è stata proprio la facilità di comunicare in modo efficace ed è per questo che invito gli studenti ad aprire le menti e ad essere curiosi. Si dice spesso che la curiosità conduce alla conoscenza: Piero Angela e Paolo Campaner ne sono la dimostrazione».

Auditorium Campaner-2

Al termine della cerimonia  è stato presentato il materiale educativo didattico a servizio dell’aula inclusiva che è stato donato all’Istituto Comprensivo dalla Ditta Techformec di Luca Cimitan e Mirko Ongaro. «Ringraziamo - hanno concluso sindaco e dirigente scolastico -. La scuola si ispira ai principi fondamentali dell’uguaglianza  e l’aula assicura agli studenti uno spazio dove l’apprendimento ha una dimensione inclusiva, un punto di incontro  per lo sviluppo di buone prassi , favorendo così un’integrazione di qualità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Piave, l'aula magna della scuola media intitolata a Piero Angela

TrevisoToday è in caricamento