Quartiere San Giuseppe, siglato l'accordo per l'estensione della rete fognaria

Siglata l'intesa con Alto Trevigiano Servizi e Aer Tre per la posa di un nuovo collettore lungo la strada Noalese. Servirà anche l’aeroporto Canova. 2,8 milioni di euro il costo totale

La mappa delle fognature nel quartiere di San Giuseppe

È stato approvato martedì 4 febbraio dalla Giunta comunale lo schema di accordo di programma fra Comune di Treviso, Alto Trevigiano Servizi e Aer Tre per l’estensione della rete fognaria al quartiere San Giuseppe.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’intervento si svilupperà lungo la strada Noalese con la posa di un nuovo collettore fognario e acquedottistico nel tratto compreso fra le intersezioni con via Da Corona e via Le Canevare, con scorrimento da ovest verso est. Da via Noalese i reflui saranno poi raccolti da un’ulteriore dorsale con direttrice nord-sud, posata lungo un percorso ciclopedonale esistente esteso fino al Sile, dove verrà ubicato un impianto di sollevamento per spingere le acque verso la rete fognaria esistente a Sant’Angelo fino a via Graziano. L’attraversamento del fiume Sile sarà realizzato con una condotta “di mandata” posata in adiacenza al ponte. Complessivamente, verranno posate tubazioni per 1.655 metri di condotte a gravità e 400 metri di condotte in pressione, consentendo così la dismissione degli impianti di trattamento di via Le Canevare e dell’aeroporto Canova e il collegamento delle reti esistenti al depuratore centrale di via Pavese. L’opera prevede un investimento complessivo di circa 2,8 milioni, con un contributo da parte del Comune di Treviso, che andrà a coprire anche il costo di rifacimento della pavimentazione stradale, di 200mila euro e altri 200mila da Aer Tre.  L’intervento che partirà a luglio permetterà sia di servire il quartiere San Giuseppe di una rete fognaria sia di soddisfare le esigenze dello scalo aeroportuale con un impianto di “tipo A”, vale a dire una rete fognaria per acque usate con recapito all'impianto di depurazione in gestione di Ats. «Questo intervento va nella direzione degli investimenti nei quartieri che la nostra amministrazione ha posto al centro dell’agenda - le parole del sindaco Mario Conte - E non solo: le fognature rappresentano una delle criticità emerse anche nell'ultima classifica de “il Sole 24 Ore”: vogliamo assolutamente migliorare tale indicatore attraverso l’estensione della rete, un lavoro che vede il nostro settore Lavori Pubblici dialogare costantemente con Ats. Il nuovo intervento a San Giuseppe permetterà di perseguire tale obiettivo e di collegare nel breve termine almeno 1.500 utenze».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento