menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conegliano rilancia subito l'Unesco con le aperture estive dei beni culturali

Il Sindaco Chies: "Più chance con i giovani volontari che accolgono i visitatori, italiani e stranieri". Sono 6 le giovani studentesse che si uniranno alle guide storiche della sala dei battuti e del capitolo del Duomo

CONEGLIANO Hanno fatto il loro esordio domenica le sei studentesse volontarie che nei mesi estivi (1.07 – 30.08.18) prenderanno servizio nell’accompagnare i visitatori alle Sale dei Battuti e del Capitolo del Duomo, in centro storico a Conegliano (luglio: sabato e domenica 10-12 16-18; agosto: domenica 10-12; aperto anche il giorno di ferragosto e nei giorni infrasettimanali su richiesta). L'iniziativa è frutto della Convenzione tra il Rotary Club Conegliano e l'Istituto superiore Da Collo di Conegliano ed ha come base l'accordo del Rotary Club Conegliano con la parrocchia del Duomo di Conegliano e l’amministrazione comunale della città per l’apertura e la gestione della sala dei Battuti e del Capitolo.

A dare il benvenuto alle studentesse il Sindaco di Conegliano Fabio Chies, il Past President del Rotary Club Conegliano Franco De Carlo e il nuovo Presidente del Club Pierluigi Piai, il Preside dell’Istituto F. Da Collo Vincenzo Giuffrè, la Prof.ssa Lucilla Rosolen. A dare il benvenuto alle giovani volontarie i “volontari storici” nel servizio di accompagnamento dei visitatori, che fanno da “tutors” agli studenti, coordinati dal Dr. Renzo Maso con la collaborazione dei Coniugi De Dea.

"Siamo grati a chi si occupa tutto l'anno dell'accoglienza ed alle giovani e nuove volontarie perchè non solo danno un'idea di apertura della nostra città verso turisti, visitatori e cittadini stessi ma ci danno l'opportunità di valorizzare queste perle del paesaggio dentro il paesaggio che sono i beni artistici e ambientali. - spiega il sindaco Fabio Chies -  La sala dei battuti e del capitolo vale per noi come la cappella degli Scrovegni per Padova. Senza queste esperienza non è pieno un racconto delle nostre terre e quindi nemmeno un giudizio obiettivo. Siamo certi che l'implementazione di questi servizi aiuterà a dare una rilettura nuova e più completa anche della candidatura Unesco"

La convenzione per la realizzazione dell’alternanza scuola-lavoro tra l’Istituto Francesco Da Collo di Conegliano e il Rotary Club Conegliano prevede che sei studentesse del terzo anno della stessa scuola avranno modo, dopo aver partecipato a corsi di formazione specifici, di svolgere l’attività di guida e accompagnamento dei visitatori tra le bellezze artistiche e storiche della città. 

Gli ospiti saranno accompagnati attraverso la sala dei Battuti apprezzata per gli affreschi del 1500, la sala del Capitolo che custodisce raffinati arazzi fiamminghi del 1560 e il duomo di Conegliano con la più grande facciata esterna affrescata del Veneto ad opera di Ludovico Toeput detto il Pozzoserrato (restaurata dal Rotary Club di Conegliano) e gli interni caratterizzati da capolavori pittorici tra cui spicca la pala del grande pittore Cima da Conegliano. 

"Nel corso dell'anno i visitatori italiani ed esteri alle sale dei Battuti e del Capitolo sono circa 10 mila - conclude il sindaco Fabio Chies - con l'incremento turistico che stiamo vedendo siamo certi che questa iniziativa porterà un beneficio in termini di presenze stimabile tra il 20 e il 30%, che sarà il frutto non solo della maggiore apertura dei luoghi ma anche della potenzialità di una azione di coinvolgimento orientata verso nuovi target come quello degli studenti cittadini e del coneglianese". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

A Pederobba è il giorno del taglio del nastro per il nuovo IperTosano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento