Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità Centro / Piazza Borsa

Digitalizzazione delle imprese, convenzione tra Confartigianato e Camera di commercio

Operativo da inizio maggio l'accordo tra i due enti a favore della digitalizzazione delle imprese. Mario Pozza: «Importante cambio di passo tecnologico per i nostri imprenditori»

La sede della Camera di Commercio di Treviso

Dalla firma digitale alla definizione dell’identità digitale tramite Spid: da inizio maggio le imprese trevigiane potranno farne richiesta agli sportelli di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana grazie alla convenzione tra Camera di commercio e l'associazione trevigiana. Un'iniziativa che va nella direzione delle sfide per la digitalizzazione e l’innovazione che le imprese devono raccogliere per rimanere competitive. Servizi a vantaggio dei titolari d’impresa che potranno così contenere i tempi per ottenere la propria identità digitale per ordini e pagamenti online, presenza e comunicazione sul web/social  e molto altro ancora. Il servizio è già disponibile su appuntamento presso le sedi di Asolo, Castelfranco, Conegliano, Montebelluna, Oderzo, Treviso e Vittorio Veneto

«Dopo il Covid la trasformazione digitale non è più una scelta ma una necessità, dettata dai cambiamenti avvenuti nel mercato e dalle nuove modalità di dialogo con la pubblica amministrazione locale - afferma Vendemiano Sartor, presidente di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana - L’'attitudine digitale di chi guida un’impresa oggi è un fattore indispensabile per mantenersi competitivi sul mercato interno ed estero. Per questo Confartigianato ha sottoscritto una convenzione con la Camera di Commercio di Treviso-Belluno per il rilascio di supporti digitali alle aziende e per valorizzare al contempo iniziative che aiutino i titolari e i loro collaboratori ad investire sulle competenze necessarie per  gestire i processi e le  tecnologie digitali che saranno le nuove infrastrutture portanti del Paese e il paradigma di qualità ed efficacia delle imprese, sempre più inserite in filiere ad alta tecnologia anche nel dialogo tra impresa e istruzione proposta dagli istituti tecnici superiori e quella degli indirizzi scientifici e tecnologici, che deve essere sempre più favorito e che saranno il  volano per la valorizzazione anche turistica e culturale della nostra Provincia».

«La sinergia e la rete tra le istituzioni e la pubblica amministrazione è la carta vincente per portare avanti con armonia e determinazione ogni cambiamento culturale del fare impresa, come lo è la digitalizzazione dei processi e dei prodotti - conclude Mario Pozza, presidente della Camera di Commercio di Treviso-Belluno - La convenzione con la Confartigianato Imprese Marca Trevigiana va proprio in questa direzione. Insieme vogliamo accompagnare gli imprenditori ad un cambio di passo veloce in ambito degli applicativi necessari per fare impresa, in linea con i competitor europei. Sono certo che da destinatari della digitalizzazione, i nostri imprenditori diventeranno presto  gli “acceleratori digitali” di cui l’Italia ha davvero bisogno».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Digitalizzazione delle imprese, convenzione tra Confartigianato e Camera di commercio

TrevisoToday è in caricamento