rotate-mobile
Attualità

Qualità della vita, Treviso torna tra le prime venti province in Italia

Pubblicata lunedì 4 dicembre la classifica de "Il Sole 24 ore": sul podio Udine, Bologna e Trento. Treviso guadagna una posizione rispetto all'anno scorso, è ventesima. Male la cultura: -7 posizioni rispetto al 2022 e 106esimo posto per numero di librerie

Udine è la è provincia italiana dove si vive meglio: a dirlo è la 34esima indagine sulla qualità della vita de Il Sole 24 Ore (a cura di Lab24) pubblicata oggi, lunedì 4 dicembre. Sul podio di quest'anno ci sono anche Bologna e Trento. Treviso guadagna una posizione rispetto all'anno scorso, sale al 20esimo posto ma, in Veneto, si vive meglio a Verona (sesta in classifica) e Padova (diciannovesima).

Un anno fa la Marca aveva primeggiato negli indicatori: "Giustizia e Sicurezza" e "Qualità della vita delle donne". Quest'anno l'indicatore migliore per Treviso è il 1° posto a livello nazionale per “Speranza di vita alla nascita” Bene anche l'indicatore di “Giustizia e Sicurezza” (al 5° posto tra le Province con il più basso indice di criminalità e 1° nell'indicatore delitti informatici).. Nota dolente: la cultura. Treviso è candidata a Capitale della Cultura 2026 ma quest'anno occupa il 106esimo posto a livello nazionale per numero di librerie ogni 100mila abitanti e, a livello generale, ha perso 7 posizioni rispetto all'anno scorso, 48esima provincia in Italia. In calo di cinque posizioni anche l'indicatore "Affari e lavoro" mentre crescono bene "Demografia e società" (+25 posizioni rispetto all'anno scorso) e "Ambiente e servizi" (+20 posizioni rispetto all'anno scorso, grazie all'ottimo sistema di raccolta rifiuti e all'attenzione per le politiche ambientali).

indicatori-treviso-2023

Indicatori

L’indagine della Qualità della vita del Sole 24 Ore prende in esame 90 indicatori, suddivisi in sei macro categorie tematiche (ciascuna composta da 15 indicatori) che accompagnano l’indagine sin dal 1990: ricchezza e consumi; affari e lavoro; ambiente e servizi; demografia, società e salute; giustizia e sicurezza; cultura e tempo libero. Questo sistema consente di misurare molti aspetti del benessere. Gli indicatori sono tutti certificati, forniti al Sole 24 Ore da fonti ufficiali, istituzioni e istituti di ricerca.  Così, nell’indagine di quest’anno si contano ben 34 indicatori su 90 riferiti al 2022.

Punteggio 

Per ciascuno dei 90 indicatori, mille punti vengono dati alla provincia con il valore migliore e zero punti a quella con il peggiore. Il punteggio per le altre province si distribuisce in funzione della distanza rispetto agli estremi (1000 e 0). In seguito, per ciascuna delle sei macro categorie di settore, si individua una graduatoria determinata dal punteggio medio riportato nei 15 indicatori, ciascuno pesato in modo uguale all’altro (1/90). Infine, la classifica finale è costruita in base alla media aritmetica semplice delle sei graduatorie di settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità della vita, Treviso torna tra le prime venti province in Italia

TrevisoToday è in caricamento