Blog Centro

BigRock School porta il futuro a Treviso: Il loro cane robot PiPer sbarca in città

E' molto più di un semplice giocattolo o gadget. È un compagno canino virtuale dotato di programmazione avanzata e intelligenza artificiale, sviluppato appositamente per l'insegnamento delle competenze tecnologiche ai giovani e non solo

Nel cuore di Treviso, un'atmosfera di entusiasmo e innovazione ha invaso le strade lo scorso sabato, quando un gruppo di BigRockers  ha portato la tecnologia del futuro direttamente tra le vie storiche della città. L'evento ha segnato un incontro affascinante tra la tradizione e l'innovazione, grazie alla presenza del loro affascinante cane robot, PiPer. BigRock School, una scuola specializzata nell'insegnamento di computer grafica, concept art, videogiochi, programmazione e sound production, ha da tempo guadagnato una reputazione di eccellenza nel campo dell'arte e della tecnologia. Con quasi vent'anni di esperienza, la scuola ha formato artisti di grande talento che hanno trovato successo in progetti di rilievo mondiale, tra cui le produzioni cinematografiche di aziende iconiche come Pixar.

L'ascesa degli ex-studenti della BigRock School nelle file delle più grandi produzioni cinematografiche ha reso la scuola un faro di innovazione e creatività in Italia e oltre. Tuttavia, sabato scorso è stato un giorno particolarmente speciale, poiché il loro cane robot PiPer ha fatto la sua apparizione nei luoghi storici di Treviso. PiPer è molto più di un semplice giocattolo o gadget. È un compagno canino virtuale dotato di programmazione avanzata e intelligenza artificiale, sviluppato appositamente per l'insegnamento delle competenze tecnologiche ai giovani e non solo. Attraverso PiPer, gli studenti della BigRock School apprendono i concetti di programmazione e intelligenza artificiale in un ambiente coinvolgente e interattivo, che stimola la loro curiosità e creatività.

Il cane Piper

La visita di PiPer a Treviso ha rappresentato un'occasione senza precedenti per la comunità locale di immergersi nella tecnologia di domani. I cittadini hanno avuto l'opportunità di interagire direttamente con il cane robot, osservando in prima persona come la tecnologia possa essere integrata nella vita quotidiana. È stata una chance unica per la città di sperimentare in anteprima la direzione in cui la tecnologia sta guidando l'educazione e l'innovazione.

Non è la prima volta che PiPer si fa notare: lo scorso anno, il cane robot ha fatto un'apparizione altrettanto impressionante al Salone Nautico di Venezia. Questa volta, il suo arrivo a Treviso ha catturato l'attenzione di residenti e visitatori, dimostrando ancora una volta il potenziale di innovazione e l'approccio avanguardistico di BigRock School. In un mondo in cui la tecnologia sta diventando sempre più parte integrante delle nostre vite, BigRock School si conferma una fucina di talenti che non solo abbraccia il futuro, ma lo plasma attivamente. 

La sua missione di educare e ispirare attraverso l'arte e la tecnologia ha trovato una forma concreta in PiPer, il quale sta portando la promessa di un futuro brillante direttamente nelle mani dei giovani e dei curiosi. Quindi, mentre PiPer continua il suo viaggio attraverso l'innovazione, rimaniamo in attesa di scoprire quale sorpresa BigRock School ci riserverà prossimamente. In un mondo che si evolve costantemente, la scuola continua a dimostrare che il futuro non è solo in arrivo, ma è già qui, pronto a essere abbracciato e sperimentato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

BigRock School porta il futuro a Treviso: Il loro cane robot PiPer sbarca in città
TrevisoToday è in caricamento