Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca San Liberale / Borgo Furo di Santa Bona

Aggredito in casa con l'olio bollente: 26enne ricoverato al centro Grandi ustionati

Grave episodio domenica 18 luglio in un appartamento di Via Borgo Furo a Santa Bona, Treviso. Ustioni sul 30% del corpo per S.S., 26enne del Senegal. L'aggressore è stato arrestato e condotto in carcere

Intervento della polizia

Violenta aggressione in casa, domenica 19 luglio, nel quartiere di Santa Bona a Treviso. Alla base del litigio, scoppiato all'interno di un'abitazione privata in via Borgo Furo, ci sarebbero questioni legate alla droga.

Verso le 22.45 S.S., un ragazzo di 26 anni originario del Senegal, è stato aggredito da D.S. suo connazionale pluripregiudicato e senza permesso di soggiorno. L'aggressore ha utilizzato una padella piena di olio bollente dove stava cucinando delle patatine fritte, causando ustioni sul 30% del corpo del ragazzo aggredito. Colpito dall'olio in pieno volto, il giovane è caduto a terra mentre l’aggressore, in preda ad una furia incontenibile, ha continuato a colpirlo in testa con la padella ancora rovente. Al termine della brutale aggressione, il colpevole ha abbandonato subito l'appartamento ma è stato rintracciato poco dopo dagli agenti della Questura di Treviso in un altro appartamento della zona, visibilmente scosso ed ancora coperto di sangue. Alla vista degli agenti, l’uomo ha cercato di fuggire aggredendo i poliziotti ma è stato bloccato e portato in Questura.

Altre due persone sono rimaste ferite nell'aggressione, tra queste la proprietaria dell'appartamento. Il giovane aggredito è stato ricoverato al centro Grandi ustionati di Padova mentre il suo aggressore è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Santa Bona con l'accusa di tentato omicidio. Durante i controlli nell'appartamento la polizia ha sequestrato anche un piccolo quantitativo di droga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito in casa con l'olio bollente: 26enne ricoverato al centro Grandi ustionati

TrevisoToday è in caricamento