rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Conegliano

Rapine in tabaccherie e supermercati, arrestati i tre malviventi

Sono arrestati dai carabinieri Conegliano i tre banditi ritenuti responsabili della serie di rapine ai danni di tabaccherie e supermercati, avvenute nelle ultime settimane in provincia di Treviso

Potrebbe essere giunta all'epilogo la lunga serie di rapine che, nelle ultime settimane, ha terrorizzato tabbacchai e titolari di supermercati in tutta la provincia di Treviso.

Nell'ambito delle indagini sui colpi i carabinieri di Conegliano hanno arrestato tre immigrati, un marocchino, un polacco e una camerunense residenti in zona.

La svolta dopo il colpo di ieri sera nel minimarket Crai di Falzè di Piave. I due malviventi entrati nel market armati di coltello erano fuggiti con un migliaio di euro a bordo di una vettura rubata a Vittorio Veneto guidata dal terzo complice e poi abbandonata a Susegana.

I carabinieri di Conegliano, che da tempo indagavano sui tre immigrati, li hanno attesi alla stazione ferroviaria della città del Cima, dove erano soliti incontrarsi con i connazionali. E proprio qui il marocchino, il polacco e il camerunense, che nel frattempo si erano procurati un'auto "pulita", sono stati bloccati.

I militari hanno sequestrato loro il denaro appena rubato e nelle perquisizioni successive nelle loro abitazioni hanno rinvenuto anche indumenti, passamontagna e altro materiale riconducibile ai colpi. Due dei tre sarebbero stati inoltre riconosciuti dalle vittime delle rapine.

L'arma trevigiana sta svolgendo accertamenti su altre rapine compiute anche fuori provincia per chiarire se ad agire siano stati gli stessi indagati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine in tabaccherie e supermercati, arrestati i tre malviventi

TrevisoToday è in caricamento