menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

ODerzo, autista Mom aggredita: presa a sputi e schiaffi

Da una parte un ragazzo straniero che cerca di evitare il controllo, dall'altra l'autista che lo segue per chiedergli il biglietto

ODERZO — Le ha sputato addosso e l’ha presa a schiaffi. Tutto per un biglietto. Ennesima aggressione da parte di un passeggero a un’autista di Mom (Mobilità di Marca), dopo il violento episodio che aveva visto coinvolto un collega il quale, in pieno centro a Treviso, venne accerchiato da una trentina di giovani. Mercoledì sera, a Oderzo, una conducente donna è stata aggredita da un ragazzo di colore, per poi essere accompagnata al pronto soccorso per le cure del caso.

Secondo quanto raccontato dalla vittima e riportato dalla stampa locale, la dipendente Mom, di 58 anni, avrebbe pizzicato un giovane straniero a bordo dell’autobus senza biglietto. Il ragazzo sarebbe salito a Ponte di Piave sulla linea Motta – Oderzo, cercando di evitare il controllo. Una volta arrivato a Oderzo, per sfuggire all’autista sarebbe sceso dal mezzo. La donna l’avrebbe seguito tentando di raggiungerlo nel tentativo di verificare se avesse il biglietto, e in quel momento sarebbe stata aggredita.

Tutto si è concluso con una fuga da parte del ragazzo e una denuncia da parte della conducente, trasportata all’ospedale per gli accertamenti medici del caso. La 58enne ha fornito una dettagliata descrizione del giovane alle forze dell’ordine, che ora stanno indagando sulla vicenda. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Con un cinque al Superenalotto vince 17mila euro

  • Cronaca

    Ruba un aspirapolvere, 43enne arrestata dai carabinieri

  • Meteo

    Veneto, tornano piogge e temporali: «Rischio nubifragi a metà settimana»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento