Cronaca

Aggredisce e investe un carabiniere: subito libero un 51enne di Pieve di Soligo

Accusato di rapina, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, l'uomo è stato rimesso in libertà con il solo obbligo di firma nonostante si sia avvalso della facoltà di non rispondere

SUSEGANA Libero con il solo obbligo di firma giornaliero. E' quanto deciso dal gip Angelo Mascolo nei confronti del 51enne di Pieve di Soligo finito in manette per aver investito e trascinato durante un normale controllo stradale un maresciallo dei carabinieri, Rudi Plazzotta, 49 anni di Paularo (Udine), comandante della locale sezione dell'Arma, portandogli via anche la pistola d'ordinanza durante una colluttazione.

L'uomo, difeso dall'avvocato Alessandra Nava, si è avvalso della facoltà di non rispondere nel corso dell'interrogatorio di convalida dell'arresto scattato per le accuse di rapina, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, ma ha ottenuto comunque l'attenuazione della misura di custodia cautelare.

I fatti contestati risalgono alle 3 della notte tra lunedì e martedì. Fermato per un normale controllo stradale, il 51enne ha tentato uuna fuga per le strade di Colfosco di Susegana al volante della sua Audi A4. Una volta bloccato dopo un inseguimento di diversi chilometri in direzione Pieve di Soligo, nei pressi del supermercato Bennet, ha cercato nuovamente di fuggire aggredendo il militare e, trascinandolo per qualche decina di metri, gli ha rubato la pistola d'ordinanza.

Per sfuggire alla cattura si è poi rifugiato nella sua abitazione, tagliandosi i capelli e nascondendosi dietro a delle gabbie per animali. Tentativo fallito visto che i militari lo hanno trovato, riconosciuto e arrestato, recuperando ance la pistola del maresciallo.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce e investe un carabiniere: subito libero un 51enne di Pieve di Soligo

TrevisoToday è in caricamento